Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Veroli, Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Casamari, Casamari, MS A

Veroli, Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Casamari, Casamari, MS A


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000069812

Manoscritto membranaceo, guardie miste: La c.I è membranacea, la carta II è cartacea; fascicoli legati; 1204-1224 data stimata; cc. 54; La seconda carta è cartacea del sec. XVIII.

Dimensioni: mm 229 x 174 (c. 1).

Fascicolazione:
1 bifoglio (cc. 1-2); 6 quaderni (cc. 3-50); 1 duerno (cc. 51-54).

Rigatura:
Presente (anche se a volte poco visibile), in numero di 19 utilizzato sempre il primo rigo.

Scrittura e mani:
Gotica rotunda, vergata con la penna mozza. La carta 48 è opera di un calligrafo moderno (forse del XIX secolo) che imitando la scrittura antica ha integrato il testo rimasto mutilo per la perdita di una carta.

Stato di conservazione:
Alcune carte presentano dei fori.

Iniziali
Iniziali semplici.
Iniziali filigranate

Legatura:
Assi in legno.

Coperta in pelle, Dorso a 4 nervi e assi ricoperti di pelle per un quarto (legatura monastica).

Legatura restaurata, Restaurato presso la Badia di Grottaferrata, Monumento Nazionale - Roma, Laboratorio Restauro del Libro.

Storia del manoscritto:
Sulla carta IIr: "Regula S.P.N. Benedicti antiqua circiter seculorum lex. Scripta circa annum Centesimum nonagesimum supra millesimum 1190. In Monasterio Casaemary vel Sambucinae tempore B. Lucae ejusdem monasterij (eodem tempore) abbatis celeberrimi"; con altra mano e con diverso inchiostro: "Ex Bibliotecha Casaemarii".
All'interno del manoscritto è conservata un'immagine pergamenacea colorata che rappresenta la Madonna con in braccio Gesù Bambino datato 1634.
La carta 1r presenta le prime righe scritte in rosso e l'iniziale A presenta una decorazione più complessa (nei colori del rosso e nero), purtroppo mal conservata e dipinta.
Il manoscritto è stato scritto per il monastero calabrese di Santa Maria della Sambucina, nell'antica diocesi di Bisignano in Calabria.

Descrizione interna


cc. 3r-53v


Titolo elaborato: La Regola del Nostro Padre Santo Benedetto

Nomi presenti nel titolo:
Benedetto <santo>

Incipit (testo) : Sanctissimi ac Deo acce[ptisti]... (3r)

Explicit (testo) : ...mortis nostrae amen (53v)


Bibliografia non a stampa
Lettera di traduzione dell'ultima pagina del manoscritto redatta da P. Placido Caputo datata Casamari 25 marzo 1966

Bibliografia a stampa
Marchese, Giuseppe " La Badia di Sambucina: saggio storico sul movimento cistercense nel Mezzogiorno d'Italia, Lecce, Edizioni Promessa, 1932, p. 145;
Adorisio, Antonio Maria "Codici latini calabresi: produzione libraria in Val di Crati e in Sila tra 12. e 13. secolo", Roma, Gela, 1986, pp. 15-17;
De Fraja 1991, p. 244 n. 34;
Pratesi, Alessandro "Un centro scrittorio sconosciuto nell'Italia meridionale", Roma, Istituto di paleografia dell'università, stampa 1957, pp. 320-321] 1992, p. 313
Adorisio, Antonio Maria"Dinamiche librarie cistercensi: da Casamari alla Calabria origine e dispersione della biblioteca manoscritta dell'abbazia di Casamari", Edizioni Casamari, 1996. Pag. 26; pp. 96-97.
Adorisio, Antonio Maria "Produzione libraria e biblioteche" in "Storia della Calabria medievale II. Culture, arti, tecniche", Roma-Reggio Calabria, 1999, pp.126, 131.
Catalogo della mostra a Casamari di prossima pubblicazione


Progetto: Catalogazione manoscritti Casamari
Autore della scheda: Alberto Coratti
Tipologia: scheda di prima mano
Data creazione: 29/09/2008 Data modifica: 29/09/2008
Numero di inventario: 50397
CNMS: CNMS\00000043625

Scarica in formato XML