Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Roma, Biblioteca Vallicelliana, Manoscritti, ms.F 86

Roma, Biblioteca Vallicelliana, Manoscritti, ms.F 86


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000236149

vedi Internet culturale


Composito di 15 elementi. formato da 1 volumi.
Le unità codicologiche non sono descritte separatamente.

Manoscritto cartaceo, guardie miste: Le carte di guardia anteriori numerate V-VI sono membr., antiche e di recupero; Sebbene la struttura del codice sia di natura composita, con parti in greco e parti in latino, l'impressione generale è che si tratti di un ms. nato da un progetto unitario, scritto da mani che ritornano e che probabilmente usano anche il greco: ad es. il fasc. 9 comprende parti in greco e latino. Probabilmente si tratta di un codice messo insieme da qualcuno che in fasi diverse e forse facendosi aiutare da altri ha raccolto fascicoletti di argomento scientifico; cc. VIII + 172 + II; Cartulato da mano moderna nel margine superiore esterno; laddove caduta, la numerazione è stata integrata da una a matita. Per quanto riguarda le carte di guardia, le prime due anteriori sono prive di numerazione; seguono quattro carte di guardia moderne, cartacee, numerate I-IV e due carte di guardia di recupero numerate V-VI. Le carte di guardia posteriori sono prive di numerazione. Bianche le cc. 24r-v, 55v, 63v-64r, 65r-68v, 76v- 79v, 92r-93v, 105v, 119r-v, 137r-139v, 140v, 163v, 167r-168v, 172r-v.

Dimensioni: mm 195 x 147 (c. 13), mm 192 x 147 (c. 114).

Fascicolazione:
1/6 (cc. 1-6), 2/6 (cc. 7-12), 3/4-2 (cc. 13-14), 4/4 (cc. 15-18), 5/6 (cc. 19-24), 6/6 (cc. 25-30), 7/6 (cc. 31-36), 8/4 (cc. 37-40), 9/8 (cc. 41-48), 10/4 (cc. 49-54), 11/14 (cc. 55-68), 12/12-1 (cc. 69-79), 13/12 (cc. 80-91), 14/2 (cc. 92-93), 15/12 (cc. 94-105), 16/12 (cc. 106-117), 17/2 (cc. 118-119), 18/12 (120-131), 19/8 (132-139)
20/12 (140-151), 21/6 (152-157), 22/10 (158-167), 23/6-1 (168-172). Il fasc. 22, originariamente un quaternio, ha un bifolio inserito all'interno (cc. 162-163) che contiene l'aggiunta autografa di Stazio.

Rigatura:
Rigatura a colore (laddove visibile).

Specchio rigato:
195 x 147 = 20 [141] 34 x 20 [100] 27 (c. 13r; lo specchio scrittorio ha valori approssimativi poiché lo specchio rigato non è visibile); 192 x 147 = 18 [137] 36 x 12 / 6 [45 (11) 47] 25 (c. 114r).

Righe:
rr. 0 /ll. 28 (c. 13r); rr. 36 / ll. 36 (c. 114r).

Disposizione del testo:
Piena pagina (tranne le cc. 49r-54v, 94r-118v su due colonne e 64r-74r su quattro colonne).

Richiami:
Un solo richiamo è attestato a c. 9v, ma non si trova alla fine del fascicolo, bensì al centro di esso.

Scrittura e mani:
Sono presenti più mani: si distinguono, tra le principali, una mano A che ha eseguito le cc. 1r-23r (tranne le cc. 15r-18v, restauro forse del sec. XV), 25r-29r (tranne i diagrammi della mano B), 44r-v (?); mano B che ha eseguito le cc. 29v-39r, 42v-47v; mano C che ha vergato le cc. 74v-76r e 94ra-105ra.

Iniziali
Iniziali semplici di colore rosso.
Iniziali rosse semplici; maiuscole toccate di rosso; rubriche (a seconda delle parti).

Altri elementi
Disegni a cc. 28v-29r, 39v, 170r-171v.
Diagrammi di carattere scientifico.

Legatura:
1901-1975.

Assi in legno.

Coperta in pergamena.

Legatura restaurata, Il codice versava in pessime condizioni: la carta è stata integrata in molti punti laddove sopravvivevano lacerti. Il restauro però sembra aver alterato la fascicolazione originaria.

Sulla controguardia posteriore timbro che attesta del restauro effettuato da Giuseppe Lelli e finito il 6 settembre 1975.

Storia del manoscritto:
La c. 55r reca una sola nota depennata: Quaternio memorialis vendicionum emptionum et aliorum contractuum confectuum in civitate Mess(ane) per manum notarii Guillelmi de Mileto scriptus mense marci VIIIe indictionis. Questa nota, insieme ai caratteri paleografici dell'insieme e alla compresenza di greco e latino, fanno propendere per un'origine insulare del manoscritto.
A c. IIr frontespizio del sec. XVIII: OPUSCULA VARIA PROFANA ET SACRA LATINA ET GRECA QUORUM INDICEM PAGINA SEQUENS EXHIBET. A c. IIIr-v indice del sec. XVIII. A c. Vr sono presenti aggiunte astronomiche del sec. XIV.
A f. 1r, nel margine inferiore, indice del contenuto dei primi del sec. XVII (Fabiano Giustiniani).

Nomi collegati alla storia:
Giustiniani, Fabiano <1578-1627>, lettore

Guillelmus : de#Mileto <notarius>, altra relazione di D.E.
    Nomi sul manoscritto
    Guillelmus de Mileto notarius, citato a c. 55r

Osservazioni:
I testi in greco non sono stati descritti. Essi sono nell'ordine:
4. (cc. 40r-41v) Testo astronomico sul sole;
5. (cc. 48r-v) Testo non identificato;
7. (cc. 56r-64v) Testo preceduto da una rubrica coeva in latino (Centum verba Ptholomei). La mano del Giustiniani ha ripetuto nel margine superiore lo stesso titolo: Centum verba Ptholomei greca;
10. (cc. 80r-91v) Testo di carattere matematico;
15. (cc. 158r-161v, 164r-166v) Testo acefalo relativo ad atti di sinodo;
17. (c. 169r-v) Testo non identificato.

Descrizione interna


cc. 1r-23r


Autore:
Ptolemaeus, Claudius <100- ca.178 >

Altri nomi:
Iohannes : Hispalensis <sec. 12.>, traduttore

Titolo identificato: Centiloquium
Note: vd. ms. Salamanca, Biblioteca Universitaria ms. 189, ff. 21-28.

Incipit (testo, acefalo) : ///in oriente capud inferius significant paucitatem aquae (c. 1r)
Nota all'incipit: si trascrive da metà della seconda linea, perché la prima risulta illeggibile.

Explicit (testo) : error foret si traderetur illi et ego Deum deprecorum ut te diligat. Perfectum est huius libri translacio 17 die mensis marcii 12 die mensis gumedi secundi anno arabum etc. (c. 23r)

Osservazioni:
Le cc. 15-18, di altra mano forse del sec. XV, sembrano costituire un fasc. avventizio, ma probabilmente sono un restauro antico ad integrazione di una porzione di testo già perduto. Le cc. sono state trattate dal bibliotecario moderno (Fabiano Giustiniani, sec. XVII) come a se stanti e recano nel margine superiore di c. 15r il titolo: Astrologiae iudiciariae fragmentum; analogamente le cc. 19 ss. sono considerate un'ulteriore testo e dunque la mano del Giustiniani ha aggiunto nel margine sup. di c. 19r il titolo Astrologiae iudiciariae tractatus).

Descrizione interna


cc. 25r-29r


Autore:
Messahala <ca. 815>
    Nomi sul manoscritto
    Messehallah, citato a c. 25r (Nell'incipit)

Titolo identificato: Epistola de rebus eclypsium et coniunctionibus
Note: A Catalogue of Incipits of Mediaeval Scientific Writings in Latin, a cura di L. Thorndike, P. Kibre, London, The Mediaeval Academy of America, 1963, col. 1217.

Incipit (testo) : Incipit epistula Messehallah (sic) in rebus enclipsis lune et in coniunctionibus planetarum ac revolucionis annorum... Dixit Messahallah (sic) quia Dominus altissimus fecit terra ad similitudinem spere... (c. 25r)

Explicit (testo) : et sic deinceps (c. 28v)
Nota all'explicit: il resto di c. 28v e c. 29r sono occupate da diagrammi celesti.

Descrizione interna


cc. 29v-39r, 42v-47v


Titolo identificato: Trattato di astrologia
Note: A Catalogue of Incipits of Mediaeval Scientific Writings in Latin, a cura di L. Thorndike, P. Kibre, London, The Mediaeval Academy of America, 1963, col. 987.

Titolo presente: ἐ  κρὐµσ(...) της ἐπὐµσ(...)ω γεννιστε(...) (c. 29v)
Note: Intestazione in greco.

Incipit (testo) : Omnes philosophi concordati sunt quod locus lune (c. 29v)

Explicit (testo, mutilo) : per presentia esse in signo mobili inconstantia (?) (c. 47v)

Osservazioni:
A c. 39r vi è un'aggiunta ad inveniendum horam coniunctionis. A c. 39v diagramma sulle case celesti. Il testo è lacunoso.

Descrizione interna


cc. 49ra-54v


Autore:
Euclides <sec. 4.-3- a.C.>

Altri nomi:
Gerardus : Cremonensis <1114-1187>, traduttore
    Nomi sul manoscritto
    Gherardo : da#Cremona

Titolo identificato: Elementorum libri tredecim
Note: A Catalogue of Incipits of Mediaeval Scientific Writings in Latin, a cura di L. Thorndike, P. Kibre, London, The Mediaeval Academy of America, 1963, col. 479.

Incipit (prologo) : Ea a quibus procedit scientia ex qua res que scitur comprehenditur sunt septem (c. 49ra)

Explicit (prologo) : quod demonstrare voluimus (c. 54v)

Osservazioni:
Il ms. tramanda il solo prologo del testo di Euclide.

Descrizione interna


cc. 69r-74r


Titolo identificato: Tabula Salernitana
Note: Cfr. Cambridge, Trinity College, James Catalogue, O.8.27, vol. II.

Titolo aggiunto: Liber medicinae (c. 69r)
Note: Titolo aggiunto da Fabiano Giustiniani.

Incipit (testo) : A primo pabulo salis medicinalis sapiencie condimentis (c. 69r)

Osservazioni:
L'explicit di questo testo risulta illeggibile. Il testo, esclusa la breve introduzione, è su quattro colonne.

Descrizione interna


cc. 74v-76r


Autore:
Alfano : di#Salerno <arcivescovo di Salerno ; sec. 11.>
    Nomi sul manoscritto
    Alfanus Salernitanus, citato a c. 74v

Titolo identificato: De quatuor humoribus
Note: A Catalogue of Incipits of Mediaeval Scientific Writings in Latin, a cura di L. Thorndike, P. Kibre, London, The Mediaeval Academy of America, 1963, col. 1277.

Titolo presente: Incipit liber Alfani Salernitani de quattuor humoribus extra cursim exeim[...]tibus et quas passiones unusquisque faciat (c. 74v)

Incipit (testo) : Quoniam humanum corpus ex quattuor humoribus constituntur (c. 74v)

Explicit (testo) : et cum aqua salsa laventur (c. 76r)

Descrizione interna


cc. 94ra-105ra


Autore:
Aristoteles <384-322 a.C.>

Altri nomi:
Henricus Aristippus <m. post 1162>, traduttore

Titolo identificato: Metereologica
Note: A Catalogue of Incipits of Mediaeval Scientific Writings in Latin, a cura di L. Thorndike, P. Kibre, London, The Mediaeval Academy of America, 1963, col. 1298.

Titolo aggiunto: Phisicae tractatus incerti (c. 94r)
Note: Titolo aggiunto da Giustiniani.

Incipit (testo) : Quoniam quidem quattuor cause determinate sunt (c. 94ra)

Explicit (testo) : velud hominem plantam necnon cetera huiusmodi (c. 105ra)

Descrizione interna


cc. 106ra-118vb


Autore:
Aristoteles <384-322 a.C.>

Titolo identificato: De generatione et corruptione libri duo nove translationis
Note: A Catalogue of Incipits of Mediaeval Scientific Writings in Latin, a cura di L. Thorndike, P. Kibre, London, The Mediaeval Academy of America, 1963, col. 374.

Titolo presente: De pergeneos rethoras (c. 106ra)

Incipit (testo) : De generatione et corruptione et natura generatorum et corruptorum (c. 106ra)

Explicit (testo) : ens talis vel que qualis contingit non esse (c. 118vb)

Descrizione interna


cc. 120r-136v


Autore:
Aristoteles <384-322 a.C.>

Altri nomi:
Guilelmus : de#Moerbeka <O.P. ; ca. 1215-1286>, traduttore

Titolo identificato: De anima
Note: A Catalogue of Incipits of Mediaeval Scientific Writings in Latin, a cura di L. Thorndike, P. Kibre, London, The Mediaeval Academy of America, 1963, col. 179,.

Titolo presente: De anima tractatus incerti (c. 120r)
Note: Titolo aggiunto da Giustiniani.

Incipit (testo) : Bonorum honorabilium noticiam opinantes magis autem (c. 120r)

Explicit (testo) : est intellectum in terrenis hominibus qualem id (?) die ducerit (c. 136v)

Osservazioni:
Il testo potrebbe non essere completo.

Descrizione interna


cc. 141r-152v


Autore:
Pseudo-Aristoteles

Altri nomi:
Alfred : of#Sareshel, traduttore

Titolo identificato: De vegetalibus
Note: A Catalogue of Incipits of Mediaeval Scientific Writings in Latin, a cura di L. Thorndike, P. Kibre, London, The Mediaeval Academy of America, 1963, col. 1705; vd. anche Aristoteles Latinus, a cura di G. Lacombe, Cambridge, Cambridge Un.

Incipit (testo) : Vita in animalibus et plantis contra inventa est. In animalibus manifesta apparens (c. 141r)

Explicit (testo) : calor et siccitas et erit fructus amarus (c. 152v)

Descrizione interna


cc. 162r-163r


Titolo presente: Beati sanctii martyris Pamphili ex ea quae habita est Antiochie apostolorum synodo, hoc est chynodicis ipsis canonibus pars eorum quae in Origenis bibliotheca inventa sunt (c. 162r)

Osservazioni:
Aggiunta autografa di Achille Stazio.


Bibliografia non a stampa
V. VETTORI, Inventarium omnium codicum manuscriptorum graecorum et latinorum Bibliothecae Vallicellianae digestum anno Domini MDCCXLIX. Pars prima, c. 313r-v

Bibliografia a stampa
E. MARTINI, Catalogo di manoscritti greci esistenti nelle biblioteche italiane, II, Milano 1902 (Indici e cataloghi, 19), pp. 189-191


Autore della scheda: Elisabetta Caldelli
Tipologia: scheda di prima mano
(scheda di Elisabetta Caldelli)
Data creazione: 09/12/2014 Data modifica: 11/12/2014
Numero di inventario: 00543
CNMS: CNMS\\0000173158

Scarica in formato XML