Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Bergamo, Biblioteca civica Angelo Mai, Manoscritti, MA 113

Bergamo, Biblioteca civica Angelo Mai, Manoscritti, MA 113


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000049391

Composito
Le unità codicologiche non sono descritte separatamente.

Manoscritto cartaceo, guardie cartacee; fascicoli legati; 1452-03-18 data espressa a c. c. 95r; cc. II + 103 + II; Numerazione recente a matita nell'angolo superiore destro..

Dimensioni: mm 211 x 148 (c. 1r).

Filigrane:
Filigrane: Colonna sormontata da corona, corrispondente a Briquet 4406 (Monaco, 1449-1450); testa di toro sormontata da stella, corrispondente a Briquet 14700 (Baviera, 1448; Monaco, 1449; Breslan, 1450).

Fascicolazione:
Fascicoli: 1-2/10; 3-4/12; 5/10; 6-8/12; 9/10; 10/3.

Scrittura e mani:
Scrittura e mani: semigotica libraria, tendente alle forme rotonde. Inchiostro bruno; titoli in rosso.

Sigilli e Timbri:
Timbri: a c.1r timbro della "Biblioteca Civica di Bergamo".

Stato di conservazione:
Stato di conservazione: buono. Tracce di usura sulle carte. Tracce di restauro alle cc. 101-103 effettuato con strisce di pergamena con tracce di scrittura tardo-quattrocentesca.

Legatura:
Legatura antica.

Assi in cartone.

Coperta in pelle.

Decorata a secco, Decorazione impressa a filetti alla cornice. Elementi floreali e filetti allo specchio. Al dorso dicitura impressa in oro: "S. Cattarina MSS".

Legatura restaurata.

Storia del manoscritto:
Vecchia e nuova segnatura a c.Ir. Sul dorso etichetta con stampigliata la vecchia segnatura. A c. 1r timbro a inchiostro della "Biblioteca Civica di Bergamo". Timbro a secco della Biblioteca Civica di Bergamo alle cc. 49v e 95r dove si trovano i numeri di inventario dell'opera: A8265-A 8066. La data viene espressa a c. 95r:"Ego domina Jacoma scripsi istum libellum cum mea propria manu MCCCCLII". Le parole "domina Jacoma" e "mea" sono scritte da una mano posteriore su cancellatura. Nel primo caso il nome sottostante è illeggibile; nel secondo si tratta della correzione di "sua". A c.103r, al termine di un breve prospetto sulle indulgenze, si legge: "Ego frater Nicholaus abbas monasterii Sancte Marie de Florentia inveni hic supradicta in Thesauro Ecclesie Romane, que fuerunt aportata de Roma per dominum Franciscum episcopum Florentinum". A c. 103v, nel menzionare un'indulgenza particolare: "Istam dictam rubricam inveni in Yhesum in ecclesia Sancti Sepulcri. Deo gratias". Secco Suardo (Cat., p. 191) rileva:" Secolo XVI-XVIII. "Contiene questo codice in trattato della Divina Provvidenza e quello dell'Ubbidienza di S. Catarina da Siena con varianti molto notabili del testo stampato dal Gigli. Nel presente manoscritto si legge questo titolo di antica data: Questo è un trattato (...). Non è poi qui la distinzione dei capitoli come nel Gigli e finisce il trattato ove termina il penultimo capitolo del testo stampato dal Gigli. Il codice fu scritto nel 1452". Il testo è in volgare italiano.

Osservazioni:
Da me inventariato nel mese di marzo 2014.

Descrizione interna


cc. 1-49v


Autore:
Caterina : da#Siena <santa ; 1347-1380>

Titolo elaborato: Dialogo della divina provvidenza

Descrizione interna


cc. 49v-95r


Autore:
Caterina : da#Siena <santa ; 1347-1380>

Titolo elaborato: Trattato dell'ubbidienza


Bibliografia a stampa
I manoscritti datati della Biblioteca Civica Angelo Mai e delle altre biblioteche di Bergamo, a cura di Francesco Lo Monaco, SISMEL, Edizioni del Galluzzo, 2003, p.32.


Progetto: Importazione e catalogazione dei fondi della Biblioteca civica A. Mai
Autore della scheda: Marta Gamba
Tipologia: recupero da catalogo
Data creazione: 31/07/2008 Data modifica: 10/04/2014
Numero di inventario: A8065
CNMS: CNMS\\0000025545

Scarica in formato XML