Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Roma, Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte, Fondo Lanciani, Mss.Lanciani 9

Roma, Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte, Fondo Lanciani, Mss.Lanciani 9


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000086898

Manoscritto cartaceo, guardie cartacee; 1780-1823 data desumibile; cc. I + 79 + I; La numerazione dei fogli soltanto per nove fogli è a penna e probabilmente di mano del disegnatore; i restanti numeri sono a matita e sembrano moderni. L'album conserva in tutto cc. 79, oltre le carte numerate da 1 a 73, sono state aggiunte le cc. 4bis, 43bis, 54bis, 58.2, 58.3, 59.2. Invece le cc. 59.1, 60, 63, 64, 67, 69, 71, 73 sono state incollate sulle cc. precedenti o seguenti e sembrano della stessa carta delle altre. La c. 23 è staccata.

Dimensioni: mm 188 x 137.

Sigilli e Timbri:
Timbro tondo, inchiostro nero, lettere A I intrecciate al centro: marchio INASA (dalla sua istituzione nel 1919).
Tabella, inchiostro nero, con due anse laterali con inserite le lettere "R L": iniziali di Rodolfo Lanciani.
Timbro ovale, inchiostro nero, formato dalle lettere BIASA. Timbro ancora in uso.

Altri elementi
Disegni a cc. 1-73.
Disegni a matita e a penna con ombreggiature ad acquerello.

Legatura:
Assi in cartone.

Coperta in pergamena.

Sul dorso una etichetta marrone con scritta in oro a stampa "Liber studiorum", cui Lanciani aggiunse la dicitura "GIANNI".

Storia del manoscritto:
Acquistato dagli eredi di R. Lanciani dall'Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell'Arte - INASA e destinato alla Biblioteca.
Album di disegni a matita e a penna con ombreggiature ad acquerello, con schizzi da sculture e quadri, bozzetti per scene teatrali, costumi, vedute di Roma; con appunti a matita e a penna. Il nome dell'autore e il titolo sono scritti a matita sul foglio di guardia, di mano del Lanciani. Sulla controguardia anteriore è scritto a matita "Schedate le tav. 59.1, 60 e 67". Sulla parte superiore della c. di guardia è scritto di mano di Lanciani "Giani Liber Studiorum"; segue un breve e succinto indice dei soggetti relativo alle sole cc. 1-41. Sul primo foglietto alcuni versi scherzosi, scritti a penna, in alto (il primo è cancellato con tratti di penna, ma leggibile) sono della stessa mano che ha vergato le scritte "uno" sulla c. 2, "Fan novantuno" sulla c. 72, e la didascalia delle tavole a cc. 62v e 60v. Un'altra annotazione, a matita, forse della stessa mano, è a c. 58.1v, mentre di mano diversa è quella, pure a matita, a c. 72v.
Nella Biblioteca dell'Istituto d'Archeologia e Storia dell'Arte si conservano sette libri di disegni del Giani, tutti entrati in biblioteca nel 1929 con la raccolta Lanciani: Mss.Lanciani 9, 24, 35, 81, 82/1; il 95 e 96 furono trafugati nel febbraio 1989. Il Faldi nel suo articolo su F. Giani del 1952 li riconosce tutti autografi. Nella mostra dei disegni della BiASA a Palazzo Braschi del 1956 Cianfarani escludeva che, nonostante l'attribuzione tradizionale, tutti i disegni dei taccuini posseduti dalla biblioteca fossero di mano del Giani. La Ottani Cavina, nella monografia sull'artista del 1999, afferma essere di mano dell'artista solo i Mss.Lanciani 9, 34 bis, 81, 82/1 e in parte 95.

Nomi collegati alla storia:
*Istituto *Nazionale di *Archeologia e *Storia dell'Arte, possessore
    Nomi sul manoscritto
    INASA

Lanciani, Rodolfo <1845-1929>, provenienza

Data di entrata in biblioteca:
1929

Camicia:
Giani, Liber Studiorum.

Descrizione interna


cc. 1-79


Autore:
Giani, Felice <pittore ; 1758-1823>
    Nomi sul manoscritto
    Gianni

Titolo presente: Liber studiorum (dorso della cop.)

Osservazioni:
Per l'Ottani Cavina i disegni alle cc. 44, 60v, 62v, 63, 64, 67, 69, 70, 71 non sono autografi del Giani, ma aggiunti da altra mano su fogli del taccuino rimasti vuoti.
I soggetti dei disegni sono per la maggior parte ispirati all'antico e a dipinti di autori del Cinque-Seicento. Si trovano studi da antichi bassorilievi (cc. 1-23), ricordi di pitture moderne (24-27, 32-33, 40-43, 45-58.3, 59.2, 61, 63, 65-66, 68, 72-73), bozzetti teatrali con monumenti antichi (28-29), figure di popolane (30-31), rilievi tombali medievali (34-38). Tra le vedute di Roma: Tempio di Saturno (59.1), "Calcidica del Foro di Traiano" (60v), "Condotto dell'Acqua Vergine" (62v), Portico d'Ottavia (64, 69), Arco quadrifronte del Foro Boario (67).


Bibliografia non a stampa
Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte- Roma (=BIASA), Catalogo Staderini II, sub voce Giani, Felice

Bibliografia a stampa
Faldi, Italo, Opere romane di Felice Giani, Bollettino d'arte, 3 (1952), 246
Biblioteca dell'Istituto nazionale di archeologia e storia dell'arte, Mostra di disegni della Biblioteca dell'Istituto nazionale d'archeologia e storia dell'arte, Roma, Palazzo Braschi, giugno-luglio 1956, a cura di Valerio Cianfarani. Roma, 1956
Schede dei Manoscritti Lanciani a cura di Maria Pia Muzzioli e Paolo Pellegrino, [1° mss 1-50], Rivista dell’Istituto d’Archeologia e Storia dell’Arte, s. III , 14-15 (1991-1992), 405
Ottani Cavina, Anna, Felice Giani (1758-1823) e la cultura di fine secolo con la collaborazione di Attilia Scarlini, Milano, 1999, 909-912

Riproduzioni
BIASA, microfilm Mss. Lanciani 9
Copia digitale


Progetto: Manoscritti della Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte
Autore della scheda: Francesca Zannoni
Ultima modifica: Laura Plazzi
Tipologia: recupero da catalogo
(manoscritto censito da Francesca Zannoni scheda di Laura Plazzi)
Data creazione: 08/10/2008 Data modifica: 12/05/2020
Numero di inventario: 16391
CNMS: CNMS\\0000051200

Scarica in formato XML