Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Ferrara, Biblioteca comunale Ariostea, Classe II, Cl. II. 362.

Ferrara, Biblioteca comunale Ariostea, Classe II, Cl. II. 362.


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000051334

Composito di 2 elementi.
Le unità codicologiche sono descritte separatamente.

Manoscritto; fascicoli legati; cc. III + 205 + I.

Filigrane:
di due differenti tipologie.
Filigrana (controguardia anteriore) tipo uccello - appoggiato su tre monti embricati - inscritto in un cerchio sulla cui sommità compare una stella a sei punte, non individuabile in Ch. M. Briquet, Les filigranes. Dictionnaire historique des marques du papier, Leipzig, Verlag von Karl W. Hiersemann, 1923; ristampa 1984, Hildesheim-Zurich-New York, Georg Olms Verlag, vol. III.
Filigrana (controguardia posteriore) tipo uccello - appoggiato su due monti - inscritto in un cerchio sulla cui sommità esterna è posta una stella a sette punte, non individuabile nel repertorio di Ch. M. Briquet, op. cit., vol. III.

Legatura:
Coperta (mm. 317 x 207) settecentesca a dorso liscio. Capitelli infilati bicolore: carnicino ed écru.

Assi in cartone.

Coperta in pergamena.

Storia del manoscritto:
A c. IIr timbro ad inchiostro nero <<DELLA P. UNIVERSITA' DI FERRARA>> il cui utilizzo è testimoniato dal 1824 al 1859.
Sul dorso della coperta scritta di mano settecentesca: <<Petri [ ] [ ] Ms. 1469 S. Thoma Tract. cum corret. Bapt. Panetj>>.

Antiche segnature:
284

362 N B 6


Bibliografia non a stampa
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Codices Manuscripti Bibliothecae Pub. Ferrariensis, 1815, p. 279. [= P. Cavalieri]
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Manoscritti della Biblioteca di Ferrara illustrati e descritti, in Busta Antonelli 5, scheda n. 336.
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Memorie sopra alcuni mss. della Biblioteca di Ferrara, in Busta Antonelli 12, c. 22.
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Catalogo Manoscritti Classe II, (dattiloscritto) n. 362.

Bibliografia a stampa
F. A. Zaccaria, Iter litterarium per Italiam ab anno MDCCLIII ad annum MDCCLVII, Venezia, Sebastiano Coleti, 1762, p. 160, VIII, n. 4.
L. N. Cittadella, Documenti ed illustrazioni riguardanti la storia artistica ferrarese, Ferrara, Tipografia di Domenico Taddei, 1868, p. 180 n. 1.
H. Stein, Une visite à la Bibliothèque Communale de Ferrare, in "Le Bibliographe Moderne", XI (1907), 4-5, p. 240.
D. Fava, Scrittorii conventuali ferraresi del Quattrocento, in Studi di Bibliografia e di argomento romano in memoria di Luigi de Gregori, Roma, Fratelli Palombi Editori, 1949, p. 132.
P. O. Kristeller, Iter italicum, London-Leiden, 1963, I, p. 60.
A. E. Quaglio, Leonardo Giustinian in una silloge ferrarese di rime quattrocentesche, in "Rivista di Letteratura Italiana", I (1983), 2, pp. 311-376, [335].
A. Samaritani, Le questioni sentenziarie del carmelitano inglese Osbert di Pickingham (prima metà del sec. XIV) - mss. Ariostea Cl. II, 291 - nella biblioteca dell'umanistia ferrarese Battista Panetti, in The Renaissance in Ferrara and its European horizons (Il Rinascimento a Ferrara e i suoi orizzonti europei), a cura di J. Salmons - W. Moretti, University of Wales Press, Ravenna, Mario Lapucci Edizioni del Girasole, 1984, pp. 272-273.
A. Chiappini, Fermenti umanistici e a stampa in una biblioteca ferrarese del secolo XV, in Libri manoscritti e a stampa da Pomposa all'Umanesimo, a cura di L. Balsamo, Firenze, Leo S. Olschki Editore, 1985, p. 207.
A. Chiappini, Dalla «Libreria dell'Almo Studio» alla Biblioteca della città, in Palazzo Paradiso e la Biblioteca Ariostea, Roma, Editalia, 1993, pp. 130, 156, 160.
H. J. Hermann, La miniatura estense, a cura di F. Toniolo, Modena, Franco Cosimo Panini, 1994, pp. 109, 143 n. 127.
G. Mariani Canova, Guglielmo Giraldi miniatore estense, Modena, Franco Cosimo Panini, 1995, pp. 80, 97, 150 n. 20.
L. Pagnoni, Guida ai fondi storici della Biblioteca Ariostea, Comune di Ferrara, 1996, p. 29.

Fonti
S. Thomas de Aquino, De ente et essentia, in [Opuscula], Milano, Giovanni Antonio e Benigno d'Onate, 1488, [IGI 9551].
S. Thomas de Aquino, De unitate intellectus contra averroistas, in [Opera], Venezia, Simon Occhi, 1754, tomo XIX, pp. 246r, col. a-269r, col. b.
Averroes, De substantia orbis, Venezia, Filippo di Pietro, pr. non. apr. [4 IV], 1482, [IGI 792].
S. Thomas de Aquino, De aeternitate mundi contra murmurantes, in [Opera], op. cit., pp. 287r, col. a-290v, col. b.
Petrus de Aquila, In Quattuor Libros Sententiarum, Parigi, Nicolas Nivelle, 1585.
L. Ughi, Dizionario storico degli uomini illustri ferraresi, Ferrara, Per gli Eredi di Giuseppe Rinaldi, 1804.
Bibliotheca Sanctorum, Roma, Istituto Giovanni XXIII della Pontificia Università Lateranense; [poi] Roma, Città Nuova Editrice, 1961-.
F. Pasini Frassoni, Dizionario Storico-Araldico dell'antico Ducato di Ferrara, Bologna, Forni, 1969.
G. A. Scalabrini, Memorie istoriche delle chiese di Ferrara e de' suoi borghi, Ferrara, Ferraria Libro Editore, 1982 (ristampa dell'ed.: In Ferrara, per Carlo Coatti, 1773).
M. A. Guarini, Compendio historico dell'origine, accrescimento e prerogative delle chiese, e luoghi pij della città, e diocesi di Ferrara, rist. anastatica, Litografia LI. PE., Il Bibliofilo, 1993 (ripr. dell'ed.: In Ferrara, presso gli heredi di V. Baldini, 1621).
A. Borsetti, Supplemento al Compendio historico, rist. anastatica, Litografia LI. PE., Il Bibliofilo, 1993, (ripr. dell'ed.: In Ferrara, per G. Bolzoni Giglio, 1670).

Cl. II. 362./1, unità codicologica 1


Carte .

Fascicoli legati; 1469 data espressa a c. 161v; cc. 163; Cartulazione antica a cifre arabe scritta ad inchiostro marrone e collocata nel margine superiore esterno. Sono bianche le cc. 162r/v,163r/v..

Dimensioni: mm 308 x 205 (c. 1r), mm 308 x 209 (c. 81r), mm 308 x 210 (c. 161r).

Filigrane:
visibile alle sole cc. 162-163. Si tratta del tipo leone rampante non individuabile nel repertorio di M. Ch. Briquet, op. cit., vol. III.

Fascicolazione:
15 quinterni (cc. 1-150), 1 quaderno (cc. 151-158), 1 ternione (cc. 159-163) mutilo dell'ultima c. bianca.

Segnatura dei fascicoli:
collocata nel margine inferiore esterno del recto delle cc. espressa in lettere minuscole (a-r) associate a cifre arabe.

Rigatura:
tracciata a mina di piombo.

Specchio rigato:
specchio di scrittura tipo Derolez n. 11; c. 5r presa in esame: mm. 203 x 132, marg. sup. 35, inf. 70, est. 46, int. 29.

Righe:
in numero di 50; non utilizzato il primo rigo.

Richiami:
obiectum universale (c. 10), illa est communis sibi et patri (c. 20), subsistentes (c. 30), Deus habet scientiam necessariam (c. 40), absolute suppositio (c. 50), nec comparat nec format (c. 60), decimo dicitur Milia (c. 70), duas conclusiones. Prima (c. 80), Circa istam 40 di[stinctionem] (c. 90), ista opinio probari (c. 100), scientiam. Contra que (c. 110), Quod circuncisio instituta (c. 120), non substantiam panis nec accidens (c. 130), a nobis sibi reddi (c. 140), Secunda utrum bigamia (c. 150), Quod duplex est iuditium (c. 158).

Scrittura e mani:
Gotica. Unica mano di scrittura appartenente ad un'unica mano. Inchiostri marrone. Titoli in rosso-cinabro e rosso-porpora. Segni di paragrafo rosso-cinabro, rosso porpora e blu usati alternativamente.

Decorazione
Databile 1469-1470.

Iniziali
Sono presenti iniziali, ornate.
Iniziali istoriate a c. 1r.

Pagine
Pagine ornate a 1r.

Azzurro e oro
Presenza di oro e oro in foglia.

Scuola della decorazione:
Miniatura di scuola ferrarese eseguita presumibilmente da Guglielmo Giraldi come si evince dalla sottoscrizione a c. 161v.
A c. 1r iniziale istoriata rappresentante Pietro Lombardo nella cui mano destra tiene il codice mentre con la sinistra lo indica; nel bas de page inserito nella cornice una ghirlanda di lauro al cui interno è stato disegnato ad inchiostro marrone un monte (Carmelo).
Iniziali minori rosse e blu filigranate in viola.
Iniziali minori blu filigranate in rosso.

Storia del manoscritto:
Codice prodotto nello scriptorium del monastero certosino di S. Cristoforo in Ferrara nell'anno 1469 ed acquistato l'anno seguente da Battista Panetti allora priore del convento di S. Paolo come attesta la sottoscrizione a c. 161v di mano dello stesso Panetti: <<Emi ego frater Baptista Pannetus theologie professor indignus hunc Petrum de Aquila vulgo dictum Scotellus a priore Sancti Christophori de Cartusia et pro ipso a Gulielmo miniatore ferrariensi cive precio inter me et ipsum convento MCCCCLXX die vero duodecima februarij dum essem prior Sancti Paulj Ferrariae ordinis Carmelj>>.

Nomi collegati alla storia:
*Convento di *San *Cristoforo <Ferrara>, luogo di copia
    Nomi sul manoscritto
    Sanctus Christophorus de Cartusia, citato a 161v

*Convento di *San *Paolo <Ferrara>, provenienza
    Nomi sul manoscritto
    Sanctus Paulus Ferraria, citato a 161v

Giraldi, Guglielmo <fl. 1445-1490>, illustratore
    Nomi sul manoscritto
    Gulielmus miniatore, citato a 161v

Panetti, Battista, altra relazione di D.E.
    Nomi sul manoscritto
    Baptista Pannetus, citato a 161v (Acquirente intermediario per la biblioteca del convento di S. Paolo. Si veda la letteratura in proposito.)

Descrizione interna


cc. 1r-161v


Autore:
Pietro : dell'Aquila <m. 1361>
    Nomi sul manoscritto
    Magistrus Petrus de Aquila, citato a 92v, 119r/v, 161v.

Titolo presente: Sententiarum (1r e passim.)
Note: Il titolo compare in quasi tutti gli incipit e explicit dei quattro libri alle cc. 1r, 45v, 92v, 93v, 119r/v, 161v.

Incipit (prologo) : Cupientes aliquid et cetera. Circa prologum libri sententiarum (1r)
Nota all'incipit: Prologus libri primi..

Explicit (prologo) : propter ista necessaria ad finem consequendum. (4r)
Nota all'explicit: Prologus libri primi..

Incipit (primo testo) : Veteris ac nove et cetera. Circa istam primam (4r)
Nota all'incipit: Liber I..

Explicit (primo testo) : Cui vel ipsi et honor et gloria in sempiterna seculorum secula. Amen. (45v)
Nota all'explicit: Liber I..

Incipit (ultimo testo) : Samaritanus quidam et cetera. Circa primam distinctionem quarti libri (119v)

Explicit (ultimo testo) : liberare dignetur et inter electos suos computare. Amen. (161v)


Bibliografia non a stampa
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Codices Manuscripti Bibliothecae Pub. Ferrariensis, 1815, p. 279. [= P. Cavalieri]
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Manoscritti della Biblioteca di Ferrara illustrati e descritti, in Busta Antonelli 5, scheda n. 336.
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Memorie sopra alcuni mss. della Biblioteca di Ferrara, in Busta Antonelli 12, c. 22.
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Catalogo Manoscritti Classe II, (dattiloscritto) n. 362.

Bibliografia a stampa
F. A. Zaccaria, Iter litterarium per Italiam ab anno MDCCLIII ad annum MDCCLVII, Venezia, Sebastiano Coleti, 1762, p. 160, VIII, n. 4.
L. N. Cittadella, Documenti ed illustrazioni riguardanti la storia artistica ferrarese, Ferrara, Tipografia di Domenico Taddei, 1868, p. 180 n. 1.
H. Stein, Une visite à la Bibliothèque Communale de Ferrare, in "Le Bibliographe Moderne", XI (1907), 4-5, p. 240.
D. Fava, Scrittorii conventuali ferraresi del Quattrocento, in Studi di Bibliografia e di argomento romano in memoria di Luigi de Gregori, Roma, Fratelli Palombi Editori, 1949, p. 132.
P. O. Kristeller, Iter italicum, London-Leiden, 1963, I, p. 60.
A. E. Quaglio, Leonardo Giustinian in una silloge ferrarese di rime quattrocentesche, in "Rivista di Letteratura Italiana", I (1983), 2, pp. 311-376, [335].
A. Samaritani, Le questioni sentenziarie del carmelitano inglese Osbert di Pickingham (prima metà del sec. XIV) - mss. Ariostea Cl. II, 291 - nella biblioteca dell'umanistia ferrarese Battista Panetti, in The Renaissance in Ferrara and its European horizons (Il Rinascimento a Ferrara e i suoi orizzonti europei), a cura di J. Salmons - W. Moretti, University of Wales Press, Ravenna, Mario Lapucci Edizioni del Girasole, 1984, pp. 272-273.
A. Chiappini, Fermenti umanistici e a stampa in una biblioteca ferrarese del secolo XV, in Libri manoscritti e a stampa da Pomposa all'Umanesimo, a cura di L. Balsamo, Firenze, Leo S. Olschki Editore, 1985, p. 207.
A. Chiappini, Dalla «Libreria dell'Almo Studio» alla Biblioteca della città, in Palazzo Paradiso e la Biblioteca Ariostea, Roma, Editalia, 1993, pp. 130, 156, 160.
H. J. Hermann, La miniatura estense, a cura di F. Toniolo, Modena, Franco Cosimo Panini, 1994, pp. 109, 143 n. 127.
G. Mariani Canova, Guglielmo Giraldi miniatore estense, Modena, Franco Cosimo Panini, 1995, pp. 80, 97, 150 n. 20.
L. Pagnoni, Guida ai fondi storici della Biblioteca Ariostea, Comune di Ferrara, 1996, p. 29.

Fonti
S. Thomas de Aquino, De ente et essentia, in [Opuscula], Milano, Giovanni Antonio e Benigno d'Onate, 1488, [IGI 9551].
S. Thomas de Aquino, De unitate intellectus contra averroistas, in [Opera], Venezia, Simon Occhi, 1754, tomo XIX, pp. 246r, col. a-269r, col. b.
Averroes, De substantia orbis, Venezia, Filippo di Pietro, pr. non. apr. [4 IV], 1482, [IGI 792].
S. Thomas de Aquino, De aeternitate mundi contra murmurantes, in [Opera], op. cit., pp. 287r, col. a-290v, col. b.
Petrus de Aquila, In Quattuor Libros Sententiarum, Parigi, Nicolas Nivelle, 1585.
L. Ughi, Dizionario storico degli uomini illustri ferraresi, Ferrara, Per gli Eredi di Giuseppe Rinaldi, 1804.
Bibliotheca Sanctorum, Roma, Istituto Giovanni XXIII della Pontificia Università Lateranense; [poi] Roma, Città Nuova Editrice, 1961-.
F. Pasini Frassoni, Dizionario Storico-Araldico dell'antico Ducato di Ferrara, Bologna, Forni, 1969.
G. A. Scalabrini, Memorie istoriche delle chiese di Ferrara e de' suoi borghi, Ferrara, Ferraria Libro Editore, 1982 (ristampa dell'ed.: In Ferrara, per Carlo Coatti, 1773).
M. A. Guarini, Compendio historico dell'origine, accrescimento e prerogative delle chiese, e luoghi pij della città, e diocesi di Ferrara, rist. anastatica, Litografia LI. PE., Il Bibliofilo, 1993 (ripr. dell'ed.: In Ferrara, presso gli heredi di V. Baldini, 1621).
A. Borsetti, Supplemento al Compendio historico, rist. anastatica, Litografia LI. PE., Il Bibliofilo, 1993, (ripr. dell'ed.: In Ferrara, per G. Bolzoni Giglio, 1670).


Cl. II. 362./2, unità codicologica 2


Carte .

Fascicoli legati; 1301-1400 data stimata; cc. 42; Cartulazione quattrocentesca a cifre arabe scritta ad inchiostro marrone e collocata nel margine superiore esterno. Sono bianche le cc. 26r/v, 41v, 42r..

Dimensioni: mm 305 x 208 (c. 1r), mm 308 x 208 (c. 18r), mm 306 x 207 (c. 41r).

Fascicolazione:
2 sesterni (cc. 1-24), 1 bifolio (cc. 25-26), 2 quaderni (cc. 27-42).

Foratura:
per squadratura.

Rigatura:
tracciata a mina di piombo.

Specchio rigato:
Specchio di scrittura tipo Derolez n. 41; c. 2r presa in esame: mm. 206 x (60 + 11 + 60), marg. sup. 28, inf. 70, est. 42, int. 35.

Righe:
in numero di 39-41; non utilizzato il primo rigo.

Disposizione del testo:
a due colonne.

Richiami:
autem hoc (c. 12), non provenit (c. 24), [sensibilis]que est diffinitio (c. 34).

Scrittura e mani:
Gotica appartenente a due differenti mani di scrittura: la prima A (cc. 1r, col. a-25v, col. a), la seconda B (cc. 27r, col. a-41r, col. b). Numerose le note marginali autografe di Battista Panetti come da lui sottoscritto a c. 41r, col. b. Maniculae. Inchiostro marrone. Titoli in rosso-cinabro.

Scuola della decorazione:
Miniatura di scuola bolognese.

Storia del manoscritto:
A c. 41r, col. b nota autografa di Battista Panetti: <<Visus et correctus a me frater Baptista Panetio carmelita die 23 sept. 1489 Regij ac Muttine>>.

Descrizione interna


cc. 1r-6v


Autore:
Tommaso : d'Aquino <santo ; ca. 1225-1274>
    Nomi sul manoscritto
    frater Thomas, citato a 1r, 6v.

Titolo presente: Tractatus de encium quidditate et de essencia et esse;
Tractatus de encium quidditate. (1r, 6v.)

Incipit (testo) : Quia parvus error in principio magnus est in fine (1r, col. a)

Explicit (testo) : in quo sit finis et consumatio huius sermonis. (6v, col. b)

Descrizione interna


cc. 7r-19r


Autore:
Tommaso : d'Aquino <santo ; ca. 1225-1274>
    Nomi sul manoscritto
    frater Thomas, citato a 6v, 19r.

Titolo presente: Contra Averoyim (6v)

Titolo presente: de intellectu contra quosdam errores ipsius averoys supra librum de anima et quorundam aliorum magistrorum Aristotelis sufficientur non intelligencium de potenciis anime. (19r, col. a)

Nomi presenti nel titolo:
Aristoteles
Averroes <1126-1198>

Incipit (testo) : Sicut omnes homines natura scire desiderant (7r, col. a)

Explicit (testo) : quos eius errori resistetur vel ignorantie consuletur. (19r, col. a)

Descrizione interna


cc. 19r-25v


Autore:
Averroes <1126-1198>
    Nomi sul manoscritto
    Averoys; Averroys., citato a 19r; 25v.

Titolo presente: de substantia orbis (19r, 25v.)

Incipit (testo) : In hoc tractatu intendimus perscrutari de rebus (19r, col. b)

Explicit (testo) : agente motum et scias quia hec questio est valde bona. (25v, col. a)

Descrizione interna


cc. 27r-28v


Autore:
Tommaso : d'Aquino <santo ; ca. 1225-1274>
    Nomi sul manoscritto
    frater Thomas, citato a 27r, col. a

Titolo presente: de sensu comuni (27r, col. a)

Incipit (testo) : Queritur de sensu comuni et primo que sit necessitas ponendi (27r, col. a)

Explicit (testo) : sentit omnia sensata propria. (28v, col. a)

Descrizione interna


cc. 28v-32r


Autore:
Tommaso : d'Aquino <santo ; ca. 1225-1274>
    Nomi sul manoscritto
    frater Thomas, citato a 28v, 32r.

Titolo presente: de V. potentijs anime (28v, 32r coll. a.)

Incipit (testo) : Sunt autem secundum quosdam philosophos (28v, col. a)

Explicit (testo) : est enim vis eadem non eodem subiecto est memoria (32r, col. a)

Descrizione interna


cc. 32r-35r


Titolo presente: tractatus eiusedm de potencijs naturalibus (32r, col. a)

Titolo presente: tractatus de principiis naturalibus (35r, col. b)

Incipit (testo) : Quoniam quidam potest esse (32r, col. a)

Explicit (testo) : sunt principalis omninj ceterorum. (35r, col. b)

Descrizione interna


cc. 35r-37r


Autore:
Tommaso : d'Aquino <santo ; ca. 1225-1274>
    Nomi sul manoscritto
    S. Thomas, citato a 35r, col. b (Aggiunto da Battista Panetti.)

Titolo aggiunto: de principijs ocultis operationum [sic] naturae
Note: Aggiunto nel margine laterale di c. 35r, col. b da Battista Panetti.

Incipit (testo) : Quoniam inquibusdam corporibus naturalibus (35r, col. b)

Explicit (testo) : ad presens dicta sufficiant. (37r, col. a)

Descrizione interna


cc. 37r-38r


Autore:
Tommaso : d'Aquino <santo ; ca. 1225-1274>
    Nomi sul manoscritto
    F[rater] T[homas], citato a 37r, col. a

Titolo presente: de mixtione elementorum (37r, col. a)

Incipit (testo) : Dubium apud multos esse solet (37r, col. a)

Explicit (testo) : salvantur autem virtutes eorum. (38r, col. a)

Descrizione interna


cc. 38r-39v


Autore:
Tommaso : d'Aquino <santo ; ca. 1225-1274>
    Nomi sul manoscritto
    F[rater] T[homas], citato a 38r, col. a

Titolo presente: utrum mundus potuit ab eterno causari (38r, col. a)

Incipit (testo) : Suppositio quod mundus duronis initium habuerit (38r, col. a)

Explicit (testo) : contrariae parti videantur probabilitatem afferre. (39v, col. b)

Descrizione interna


cc. 39v-41r


Autore:
Tommaso : d'Aquino <santo ; ca. 1225-1274>
    Nomi sul manoscritto
    frater Thomas, citato a 39v, col. b

Titolo presente: de motu cordis (39v, col. b)

Incipit (testo) : Quia omne quod movetur (39v, col. b)

Explicit (testo) : Et hec de motu cordis dicta sufficiant. (41r, col. b)


Bibliografia non a stampa
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Codices Manuscripti Bibliothecae Pub. Ferrariensis, 1815, p. 279. [= P. Cavalieri]
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Manoscritti della Biblioteca di Ferrara illustrati e descritti, in Busta Antonelli 5, scheda n. 336.
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Memorie sopra alcuni mss. della Biblioteca di Ferrara, in Busta Antonelli 12, c. 22.
Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, Catalogo Manoscritti Classe II, (dattiloscritto) n. 362.

Bibliografia a stampa
F. A. Zaccaria, Iter litterarium per Italiam ab anno MDCCLIII ad annum MDCCLVII, Venezia, Sebastiano Coleti, 1762, p. 160, VIII, n. 4.
L. N. Cittadella, Documenti ed illustrazioni riguardanti la storia artistica ferrarese, Ferrara, Tipografia di Domenico Taddei, 1868, p. 180 n. 1.
H. Stein, Une visite à la Bibliothèque Communale de Ferrare, in "Le Bibliographe Moderne", XI (1907), 4-5, p. 240.
D. Fava, Scrittorii conventuali ferraresi del Quattrocento, in Studi di Bibliografia e di argomento romano in memoria di Luigi de Gregori, Roma, Fratelli Palombi Editori, 1949, p. 132.
P. O. Kristeller, Iter italicum, London-Leiden, 1963, I, p. 60.
A. E. Quaglio, Leonardo Giustinian in una silloge ferrarese di rime quattrocentesche, in "Rivista di Letteratura Italiana", I (1983), 2, pp. 311-376, [335].
A. Samaritani, Le questioni sentenziarie del carmelitano inglese Osbert di Pickingham (prima metà del sec. XIV) - mss. Ariostea Cl. II, 291 - nella biblioteca dell'umanistia ferrarese Battista Panetti, in The Renaissance in Ferrara and its European horizons (Il Rinascimento a Ferrara e i suoi orizzonti europei), a cura di J. Salmons - W. Moretti, University of Wales Press, Ravenna, Mario Lapucci Edizioni del Girasole, 1984, pp. 272-273.
A. Chiappini, Fermenti umanistici e a stampa in una biblioteca ferrarese del secolo XV, in Libri manoscritti e a stampa da Pomposa all'Umanesimo, a cura di L. Balsamo, Firenze, Leo S. Olschki Editore, 1985, p. 207.
A. Chiappini, Dalla «Libreria dell'Almo Studio» alla Biblioteca della città, in Palazzo Paradiso e la Biblioteca Ariostea, Roma, Editalia, 1993, pp. 130, 156, 160.
H. J. Hermann, La miniatura estense, a cura di F. Toniolo, Modena, Franco Cosimo Panini, 1994, pp. 109, 143 n. 127.
G. Mariani Canova, Guglielmo Giraldi miniatore estense, Modena, Franco Cosimo Panini, 1995, pp. 80, 97, 150 n. 20.
L. Pagnoni, Guida ai fondi storici della Biblioteca Ariostea, Comune di Ferrara, 1996, p. 29.

Fonti
S. Thomas de Aquino, De ente et essentia, in [Opuscula], Milano, Giovanni Antonio e Benigno d'Onate, 1488, [IGI 9551].
S. Thomas de Aquino, De unitate intellectus contra averroistas, in [Opera], Venezia, Simon Occhi, 1754, tomo XIX, pp. 246r, col. a-269r, col. b.
Averroes, De substantia orbis, Venezia, Filippo di Pietro, pr. non. apr. [4 IV], 1482, [IGI 792].
S. Thomas de Aquino, De aeternitate mundi contra murmurantes, in [Opera], op. cit., pp. 287r, col. a-290v, col. b.
Petrus de Aquila, In Quattuor Libros Sententiarum, Parigi, Nicolas Nivelle, 1585.
L. Ughi, Dizionario storico degli uomini illustri ferraresi, Ferrara, Per gli Eredi di Giuseppe Rinaldi, 1804.
Bibliotheca Sanctorum, Roma, Istituto Giovanni XXIII della Pontificia Università Lateranense; [poi] Roma, Città Nuova Editrice, 1961-.
F. Pasini Frassoni, Dizionario Storico-Araldico dell'antico Ducato di Ferrara, Bologna, Forni, 1969.
G. A. Scalabrini, Memorie istoriche delle chiese di Ferrara e de' suoi borghi, Ferrara, Ferraria Libro Editore, 1982 (ristampa dell'ed.: In Ferrara, per Carlo Coatti, 1773).
M. A. Guarini, Compendio historico dell'origine, accrescimento e prerogative delle chiese, e luoghi pij della città, e diocesi di Ferrara, rist. anastatica, Litografia LI. PE., Il Bibliofilo, 1993 (ripr. dell'ed.: In Ferrara, presso gli heredi di V. Baldini, 1621).
A. Borsetti, Supplemento al Compendio historico, rist. anastatica, Litografia LI. PE., Il Bibliofilo, 1993, (ripr. dell'ed.: In Ferrara, per G. Bolzoni Giglio, 1670).



Progetto: Manoscritti Biblioteca Ariostea, Ferrara
Autore della scheda: Mirna Bonazza
Tipologia: scheda di prima mano
Data creazione: 24/09/2008 Data modifica: 12/10/2015
CNMS: CNMS\00000031422

Scarica in formato XML