Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Trento, Biblioteca del Castello del Buonconsiglio, Monumenti e collezioni provinciali, Fondo Manoscritti, ms.1587

Trento, Biblioteca del Castello del Buonconsiglio, Monumenti e collezioni provinciali, Fondo Manoscritti, ms.1587


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000256793

Manoscritto membranaceo, guardie membranacee; fascicoli legati; 1026-1050 data stimata; cc. I + 214 + I; salto nella numerazione tra le cc. 19 e 20, con due fogli numerati successivamente 20a e 20bis.

Dimensioni: mm 277 x 190, (dimensioni rilevate sulla carta centrale del secondo fascicolo).

Fascicolazione:
1-2(8), 3(10), 4(6), 5(10), 6(6), 7(10), 8-9(8), 10(6), 11-12(8), 13(13), 14-18(8), 19(10), 20-22(8), 23(9), 24-25(8), 26(6).

Rigatura:
a secco.

Specchio rigato:
26 [198] 53 × 14 [146] 30.

Righe:
rr. 21 / ll. 21.

Disposizione del testo:
a piena pagina.

Stato di conservazione:
buono.

Decorazione
Databile 1026-1050.

Iniziali
Iniziali semplici di colore rosso.
Titoli in rosso e ritocchi delle maiuscole in ocra e azzurro.
Iniziali figurate a c. 9v.

Pagine
Pagine illustrate a cc. 70v, 88v: raffiguranti le Pie donne al sepolcro (c. 70v) e la Pentecoste (c. 88v).

Scuola della decorazione:
Italia nord-orientale (Trento?), sec. XI secondo quarto. Il manoscritto contiene due miniature a piena pagina raffiguranti le Pie donne al sepolcro (c. 70v) e la Pentecoste (c. 88v), una schematica raffigurazione della Crocifissione inserita nel Te Deum (c. 9v) e una serie di iniziali fitomorfe di varie tipologie: a intrecci d’oro su fondo azzurro e arancio, con tralcio azzurro su fondo oro, in oro con tralci vegetali colorati e modellati a biacca, a inchiostro rosso risparmiate su fondo blu e ocra. Il miniatore si orienta sicuramente verso modelli ottoniani – forse uno dei vari sacramentari giunti a sud delle Alpi in quel periodo – reinterpretandoli però, soprattutto con l’uso di colori densi e pastosi nei quali predominano i toni del marrone e del porpora, in chiave più rustica e realistica.

Legatura:
1975.

Assi in legno.

Coperta in pelle.

Legatura restaurata, parzialmente a Vienna nel 1913 e poi presso il Laboratorio di restauro del libro di S. Maria di Rosano (Firenze).

Storia del manoscritto:
Sulla controguardia anteriore, cartellino con precedente segnatura del Museo provinciale d’arte: "15465. I. Suppl. 2640. / 48".
Il codice fu realizzato per la cattedrale di Trento per volontà del vescovo Udalrico II (1022-1055) negli anni 1039-1043, probabilmente in uno scriptorium locale legato al Duomo (cfr. Frioli, Cultura grafica, 748-749). Dopo essere stato custodito nell’archivio segreto del Castello del Buonconsiglio (Rogger-Dell’Oro, Sacramentario Udalriciano, 566), rimase nella biblioteca vescovile fino al 1805, quando fu portato alla Hofbibliothek di Vienna; nel 1919 fu restituito all’Italia e collocato nel Museo nazionale di Trento.

Nomi collegati alla storia:
*Biblioteca *vescovile <Trento>, possessore

*Osterreichische *Nationalbibliothek <Vienna>, possessore

Udalricus <vescovo di Trento ; 2 ; 1022-1055>, committente

Antiche segnature:
15465. I. Suppl. 2640. / 48 (Museo provinciale d'arte Trento).

Descrizione interna


cc. 17r-212v


Titolo identificato: Sacramentarium

Osservazioni:
Precedono altri testi coevi, fra cui il Kalendarium, alle cc. 2r8r. Alle cc. 11v-15r, si trova il cosiddetto Dittico Udalriciano contenente, fra l’altro, l’Ordo episcoporum sanctae Tridentinae Aecclesiae, un elenco dei vescovi da Iovinus, del sec. IV, a Udalrico II. Segue, compilato da mani diverse, l’elenco dei vescovi fino a Enrico di Metz, morto nel 1336.


Bibliografia non a stampa
Sergio Pighi, Le biblioteche del Trentino. Con profilo culturale della regione, tesi di laurea, Padova, Università degli studi, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 1964-1965, p. 144; Mariano Welber, Iohannes Hinderbach rerum vetustarum studiosus. Vita e cultura del vescovo di Trento Giovanni IV di Hinderbach (1465-1486), tesi di laurea, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 1969-1970, p. 357; Giulia Gabrielli, L’ufficio di San Vigilio, vescovo e patrono della chiesa tridentina, tesi di laurea, Università degli studi di Pavia, Facoltà di musicologia, Corso di diploma in paleografia e filologia musicale, a.a. 2000-01, pp. 49, 61

Bibliografia a stampa
Benedetto Bonelli, Dissertazione intorno alla santità e martirio del beato Adalpreto, Trento, Monauni, 1754, p. 35; Girolamo Tartarotti, Apologia delle memorie antiche di Rovereto, Lucca, [s.n.], 1758, p. 279; Benedetto Bonelli, Monumenta ecclesiae tridentinae ... Tridentinorum antistitum series universa commentario historico-diplomatico illustrata ..., Tridenti, ex typographia episcopali J.B. Monauni, 1765, I, p. 441; II, pp. 3-6; III, I, IV; III, II, 21, p. 399; Georg Heinrich Pertz, Auszug aus dem Verzeichniss der Handschriften des K.K. geheimen Haus-Hof-und Staatsarchiv zu Wien, «Archiv der Gesellschaft für ältere deutsche Geschichtskunde», 6 (1831), pp. XIII, 368; Monumenta graphica medii aevi ex archivis et bibliothecis imperii Austriaci collecta, ed. K. Rieger (X), Vindobonae, Off. Caesarea regia typograph. aulae et status, 1882, tav. V; Tabulae codicum manu scriptorum praeter Graecos et Orientales in Bibliotheca Palatina Vindobonensis asservatorum, I , Wien, Academia Caesarea Vindobonensis, 1864, pp. VIII, 164; Hans Tietze, Entführung von Wiener Kunstwerken nach Italien. Eine Darlegung unseres Rechtstandpunktes, Wien, Schroll, 1919, p. 55;Katalog der Miniaturen. Austellung, Wien, Selbstverlag der Bibliothek, 1901, p. 11 nr. 48; Giuseppe Gerola, Per la reintegrazione delle raccolte trentine spogliate dall’Austria, «Rivista delle biblioteche e degli archivi» 29 (1918), 1-23, ora in Scritti di Giuseppe Gerola. Trentino-Alto Adige, Trento, Società di Studi trentini di scienze storiche, 1995, I, 350-366; Giuseppe Gerola, I testi trentini dei secoli VI-X, «Atti del R. Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti», 83 (1924), 237-246, ora in Scritti di Giuseppe Gerola. Trentino-Alto Adige, Trento, Società di Studi trentini di scienze storiche, 1995, II, 546-552; Giuseppe Gerola, Le cronache medioevali trentine, in Abhandlungen aus den Gebiete der mittleren und neueren Geschichte und ihrer Hilfswissenschaften, Münster 1925 (Vorrenformationsgeschichtliche Forschungen, Supplement), 67-83, ora in Scritti di Giuseppe Gerola. Trentino-Alto Adige, Trento, Società di Studi trentini di scienze storiche, 1995, II, 635-648; Giovannangela Tarugi Secchi, La biblioteca vescovile trentina, Trento, Società per gli studi trentini, 1930 (Collana di monografie edita dalla Società per gli studi trentini di scienze storiche, 2), pp. 23, 86, 101, 103; Giuseppe Gerola, La serie dei vescovi e la fondazione del principato, «Studi trentini di scienze storiche» 12 (1931), 199-217, ora in Scritti di Giuseppe Gerola. Trentino-Alto Adige, Trento, Società di Studi trentini di scienze storiche, 1995, III, 1012-1024; Giuseppe Gerola, Il Castello del Buonconsiglio e il Museo nazionale di Trento, Roma, Libreria dello Stato, 1934 (Le guide dei musei italiani), p. 106; Giuseppe Gerola, Segnalazione di Leo Santifaller, Über die Verleihung der Grafschaft Trient an der Bischof von Trient, «Studi trentini di scienze storiche» 54 (1934), 406-407, ora in Scritti di Giuseppe Gerola. Trentino-Alto Adige, Trento, Società di Studi trentini di scienze storiche, 1995, III, 1110; Giuseppe Gerola, Cronache trentine nel medioevo, «Studi trentini di Scienze Storiche», 19 nr. 1 (1938), 3-26, ora in Scritti di Giuseppe Gerola. Trentino-Alto Adige, Trento, Società di Studi trentini di scienze storiche, 1995, III, 1242-1256; Giulio Benedetto Emert, Monumenti di Trento, Trento, Saturnia, 1954 (Opere di Giulio Benedetto Emert, 1), pp. 224, 227; Iginio Rogger, Scavi e ricerche sotto la cattedrale di Trento, «Studi trentini di Scienze Storiche», 53 (1974), pp. 399-401; Armando Costa, I vescovi di Trento. Notizie profili, Trento, Edizioni diocesane, 1977, pp. 20-22, 62; Restauri ed acquisizioni 1973-1978. Provincia autonoma di Trento, Castello del Buonconsiglio - Palazzo delle Albere, giugno-novembre 1978, catalogo della mostra a cura dell’Assessorato alle Attività culturali della Provincia autonoma di Trento, Trento, TEMI, 1978, pp. 238-239 nr. 142; Iginio Rogger, Carattere e contenuto del Dittico di Trento, in Monumenta liturgica ecclesiae Tridentinae saeculo XIII antiquiora, curantibus Ferdinando Dell’Oro, Hygino Rogger, adlaborantibus Bonifatio Baroffio, Ferdinando Dell’Oro, Trento, Società di studi trentini di scienze storiche, I, 1983, pp. 12-17 ; Bonifacio Baroffio, Il culto dei santi nei calendari Udalriciano e Adelpretiano, in Monumenta liturgica ecclesiae Tridentinae saeculo XIII antiquiora, curantibus Ferdinando Dell’Oro, Hygino Rogger, adlaborantibus Bonifatio Baroffio, Ferdinando Dell’Oro, Trento, Società di studi trentini di scienze storiche, I, 1983, 168-176, 231-263; Iginio Rogger - Ferdinando Dell’Oro, Il Sacramentario del vescovo Udalrico II, in Monumenta liturgica ecclesiae Tridentinae saeculo XIII antiquiora, curantibus Ferdinando Dell’Oro, Hygino Rogger, adlaborantibus Bonifatio Baroffio, Ferdinando Dell’Oro, Trento, Società di studi trentini di scienze storiche, II/B, 1984, 563-874; Thomas Franck, Studien zu italienischen Memorialzeugnissen des XI. und XII. Jahrhunderts, Berlin-New York, de Gruyter, 1991 (Arbeiten zur Frühmittelalterforschung. Schriftsreihe des Instituts für Frühmittelalterforschung der Universität Münster, 21), pp. 14-22; Cesarino Ruini, Liturgia e musica sacra nella cattedrale fino all’epoca del Concilio di Trento, in Musica e società nella storia trentina, a cura di Rossana Dalmonte, Trento, UCT, 1994 (Teseo), pp. 53-54; I manoscritti datati della provincia di Trento, a cura di Maria Antonietta Casagrande Mazzoli, Lorena Dal Poz, Donatella Frioli, Silvano Groff, Mauro Hausbergher, Marco Palma, Cesare Scalon, Stefano Zamponi, Firenze, SISMEL Edizioni del Galluzzo, 1996 (Manoscritti datati d’Italia, 1), p. 10; Emanuele Curzel, Gli imperatori pongono i vescovi a guardia della via verso l’Italia, in Percorsi di storia trentina per le Scuole Secondarie Superiori, a cura di Lia De Finis, Trento, Litografica editrice Saturnia, 2000, p. 116; Donatella Frioli, Per una storia della cultura grafica, in Storia del Trentino, III: L’età medievale, a cura di Andrea Castagnetti, Gian Maria Varanini, Bologna, Il Mulino, 2004, pp. 748-749; Cesarino Ruini, Frammenti di mosaici e di manoscritti. Per un’archeologia musicale: il caso di Trento, in Melodie dimenticate. Stato delle ricerche sui manoscritti di canto liturgico, Atti del convegno, Spoleto, 23 ottobre 1999, a cura di Gioia Filocamo, Firenze, Olschki, 2002 (Historiae musicae cultores, XCI), pp. 7,8; Angelo Rusconi, Atlantide musicale. Il canto patriarchino tra mito e realtà, in Melodie dimenticate. Stato delle ricerche sui manoscritti di canto liturgico, Atti del convegno, Spoleto, 2-3 ottobre 1999, a cura di Gioia Filocamo, Firenze, Olschki, 2002 (Historiae musicae cultores, XCI), p. 59

Fonti
Emanuele Curzel, I vescovi nel basso medioevo: profili personali, scelte di governo temporale e spirituale, in Storia del Trentino: L'Età medievale, a cura di A. Castagnetti e G.M. Varanini, p. 580 et passim


Progetto: Manoscritti medievali e moderni delle biblioteche della provincia di Trento
Autore della scheda: Adriana Paolini
Tipologia: recupero da catalogo
(I manoscritti medievali della provincia di Trento, a cura di Adriana Paolini, con la collaborazione di Marina Bernasconi, Leonardo Granata, Trento, Provincia autonoma di Trento, Firenze, Edizioni del Galluzzo, 2010 (Biblioteche e archivi, 20), pp. 109-110 nr. 95)
Data creazione: 25/07/2017 Data modifica: 25/07/2017
CNMS: CNMS\\0000185871

Scarica in formato XML