Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Roma, Archivio Storico della Pontificia Università Gregoriana, Curia, F.C. 2193

Roma, Archivio Storico della Pontificia Università Gregoriana, Curia, F.C. 2193


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000244915

Sfoglia le immagini di manoscritto (5)

Composito di 2 elementi.
Le unità codicologiche sono descritte separatamente.

Manoscritto cartaceo, guardie cartacee; fascicoli legati; 1583-1630 data stimata; cc. 195; in calce numerazione moderna apposta a matita [cc.1-195].

Dimensioni: mm 131 x 120 (c. 1).

Legatura:
Assi in cartone.

Coperta in pergamena, visibili tracce dei fori sui piatti. Tagli rossi.

Un errore in fase di cucitura (probabilmente durante l'assemblaggio del composito) ha determinato lo spostamento alla fine della prima unità codicologica delle cc. 99-102, in realtà corrispondenti al fascicolo VII; una mano posteriore ha evidenziato l'errore ricollocando con una sequenza numerica il fascicolo (definito 2) tra i quaternioni VI (cc. 24-31, definito 1) e VIII (cc. 32-39, definito 3).

Storia del manoscritto:
Il ms proviene dall'ARSI come attestato dalla segn. presente.
Dal 2009, per ragioni di conservazione, il materiale del fondo è stato ricollocato secondo il formato (nuova collocazione: A.C. 215).

Nomi collegati alla storia:
*Gesuiti : *Curia *generalizia <Roma>, possessore

Antiche segnature:
Gesuiti 838c (etichetta manoscritta sul dorso).


Bibliografia a stampa
Michael John Gorman, The scientific counter-revolution: mathematics, natural philosophy and experimentalism in Jesuit culture 1580-c.1670, Ph. D. Thesis, European University Institute - Department of History and Civilization, Florence, 1998, p. 350
Michael John Gorman, From 'The Eyes of All' to 'Usefull Quarries in philosophy and good literature': consuming Jesuit science 1600-1665, in The Jesuits: cultures, sciences, and the arts, 1540-1773 edited by John W. O' Malley ... [et al.], University of Toronto Press, Toronto 1999, pp. 170-189 (part. p. 188)

F.C. 2193, unità codicologica 1


Carte 1-102.

Sfoglia le immagini di manoscritto (5)

Fascicoli legati; 1583-1625 data stimata (termine post quem desunto da elementi interni); cc. 102; prima carta del primo fascicolo usata con funzione di controguardia; bianche le cc. 22r, 98v.

Filigrane:
Unica filigrana costante per tutto l'unità codicologica: un uccello che poggia su tre monti, inscritto in un cerchio; diametro di ca. 40 mm. Il tipo (cfr. Briquet 12250) è attestato nei principali repertori soprattutto per l'ultimo quarto del XVI secolo, ma manca un preciso riscontro con la filigrana rilevata.

Fascicolazione:
I/2-1 (cc. I-II): strappata la seconda carta
II-III/8 (cc. 1-16)
IV/8-2 (cc. 17-22): tagliate la terza e la quarta carta
V/? (c. 23): la carta, unica rimasta del fascicolo, reca i fori della precedente cucitura
VI/8 (cc. 24-31)
VII/8-4 (cc. 99-102): strappate le ultime quattro carte
VIII/8 (cc. 32-39)
IX/8-2 (cc. 40-45): strappate le ultime due carte
X/8 (cc. 46-53)
XI/8-4 (cc. 54-57): strappate la quarta, la sesta, la settima e l'ottava carta
XII-XVI/8 (cc. 58-97)
XVII/4-3 (c. 98): conservata solo la prima carta.

Richiami:
Assenti per le cc. 1-57, 99-102 (ma a fascicolo per i fascc. II-III, aggiunti da mano posteriore forse in fase di legatura). A pagina per le cc. 58-98, molti dei quali parzialmente o totalmente illeggibili a causa della rifilatura; non ripetuti nel testo per le cc. 68v, 72v, 74r, 77v, 80v, 86v.

Scrittura e mani:
Redazionali: mano A [cc. 1-57r (l. 7); cc. 58-102]; mano B [c. 57v].
Presenti numerose correzioni, anche di piccola entità, e sporadiche note marginali attribuibili alla mano B. Alla stessa mano si possono attribuire anche alcune integrazioni al testo (c. 57r), con rimandi al testo deperdito a c. 49r e in calce a c. 56v (cui segue una carta strappata).
Presenza di simboli a margine di quasi tutti i testi contenuti, di mano diversa, con probabile funzione di indicizzazione (cfr. Unità Codicologica 2).

Stato di conservazione:
Buono: lieve imbrunimento delle carte, soprattutto nei primi fascicoli; sporadiche rasure e macchie di inchiostro rappreso; piccolo foro con perdita di testo al centro di c. 102 (il frammento è conservato nel manoscritto); c. 12 mutila al piede di pochi mm (caduta dell'ultima linea di testo), c. 49 mutila in testa per più di un terzo. Carte rifilate, a volte anche con lieve perdita di testo.

Descrizione interna


cc. 1-102


Titolo elaborato: Raccolta di ricette di chimica e medicina popolare

Osservazioni:
contiene:
A fare il boraso perfetto (c. 1r)
Per fare coralli che parone naturalissimi (c. 1r)
Ad rubino (c. 2r)
A fare lettere d'oro (c. 2v)
Per cacciare lo [mercurio] del cinabrio, cosa perfettissima aprovata; quale viene fissato et congelato, et è argento de 8 carlini l'onza (c. 2v)
Tintura de 24 karati (c. 3r)
Tintura de 24 karati (c. 3v)
De io(i)a ferrate de aqua vi”¹t”ºa ad [aurum], opus perfectum (c. 3v)
Ad res frangibiles (c. 4v)
Ad idem (c. 4v)
Ad idem (c. 4v)
Per fare l'oro lustro et claro (c. 4v)
Tintura [oro] a 22 karata (c. 4v)
Congelatio [mercurii] (c. 5r)
A fare oglio di sulpho (c. 5v)
Ad idem (c. 5v)
Tintura (c. 5v)
Recetta vera que vocatur panis leticiæ (c. 6r)
Aqua [auri] preditta operis (c. 7r)
Purgatio saturni dicti operis (c. 7v)
Ad habendam pulchram [luna] de ere (c. 8r)
A fare le ferretto di Sp”¹agna”º (c. 8r)
A rubrificare lo vitriolo (c. 8r)
Opus del ducca de Ferrara de lega de iulii verissima (c. 8v)
Tintura d'oro di 20 K”¹arati”º (c. 9v)
A fare argento vero et provato (c. 9v)
Ad congelandum et fixandum [mercurium] per modum multiplicationis (c. 9v)
Congelatio [mercurii] probati (c. 10v)
Ad faciendum ut servus fugit”¹i”ºvus non fugeat (c. 10v)
Aqua che dissolve lo [oro] (c. 11r)
Nota probatum secretum secretorum pro mulieribus que non faciunt filios, datum a S(orori)a Blanca Benticcole, Bononia, Rome 1509 (c. 11v)
Pettina di medaglie (c. 12r)
Per fare una cosa bianca (c. 12r)
Per indulcire lo [oro] frangibile (c. 12r)
Ad spechi d'azaro (c. 12v)
Per la serchia delle mani o per lo fegato (c. 12v)
Sonetto di frate Elia (c. 12v)
Erba de gran virtù (c. 13r)
Adolcire ogni mittallo (c. 13r)
Alias ad idem (c. 13v)
Belletto ex(cellentissi)mo (p. 13v)
Ad album del duca di Ferrara (c. 14r)
Multiplicazz”¹i”ºo (c. 15v)
Particolar ad altum [inteso: album] perfettu”¹m”º (c. 15v)
Ad faciendum aqua argentea per ditta opera (c. 16r)
A far perle co(mon)e (?) meze (c. 16v)
Un modo di lapis sopra [mercurio] (c. 17r)
Ad dolorem mantillarum (c. 17v)
Speculum ardens (c. 17v)
Ad album (c. 18r)
Pinola a indolcire sole e [luna] (c. 18v)
Per la rinella (c. 18v)
Rimedio da donne (c. 19r)
Segreto da ochi, a quello che sta in nella pelle di drentro bianco (c. 19r)
Per le crine (c. 19r)
Per fare iugento [inteso: unguento] per il cotto e per dolore di stomacho (c. 19v)
Per uno che sia palido in volto (c. 20r)
Per la milsa (c. 20r)
Segreto per sudore di pedi (c. 20v)
A chi non potesse tenere la urina (c. 20v)
A fare urinare a chi no' pò (c. 20v)
Segreto per stincature (c. 21r)
Segreto ai calli e ai porri (c. 21r)
A fare gittare uno rotorio che non voglia gittare (c. 21v)
Rimedio per il sudore dei piedi (c. 21v)
Per la ronella, di m(esser) Claude Sozza (c. 22v)
Idem (c. 22v)
Idem perfetto (c. 22v)
Olio contra spasimo (c. 22v)
Olio di scarafori per i denti, morroidi e per uno chi fusse guasto il foro di dietro (c. 23r)
Per guarilo le creste sensa tagliarli; provato in Padoa per fra Vig(en)t(i)um rg di mug.tm chingllim (?) (c. 23r)
Olio di mirra virtuosissimo, conserva le gengive e stabilisie i denti (c. 23v)
Olio de scorpioni virtuosissimo (c. 23v)
Zaffiri così si fano (c. 24r)
A far pietre d'oro (c. 24r)
A far iacinti (c. 24r)
A far smeraldi bellissime (c. 24v)
Zaffiri farli in diamanti (c. 24v)
In un altro modo (c. 25r)
A fare rubini di granata provata (c. 25r)
A fare zaffiri un poco chiari (c. 25v)
A fare un vasetto che parerà di perle, cosa bellissima (c. 25v)
A far figure che parerano essere di perle fine (c. 26r)
A far un bellissimo stucco nero (c. 26v)
A far coralli di solfo bellissimo (c. 27r)
A fare coralli contrafatti bellissimi (c. 27v)
A preparare il formagio (c. 28r)
Α far perle contrafatte (c. 29r)
A far più perle bone co(n) grosse (c. 29v)
Lustro che si dà alle perle (c. 30r)
Altro modo da lustrare le perle, hauto da un cardinale (c. 30v)
A far ebano contrafatto (c. 31r)
L'acqua allumata si fa così (c. 31v)
A far borace ecc(ellentissi)ma (31v)
In nomine Domine Amen. Oppera delli 4 spiriti ad [lunam] (c. 32r)
Ad sublimare il [mercurio] (c. 32v)
Ad sublimandum arsenicum (c. 33r)
De sublimatione orpim(enti) (c. 33r)
Somnifer (c. 33v)
A far un legno che paria bronzo (c. 34r)
Peli che non rinascano (c. 34r)
Ad indurire il ferro come aciaro (c. 34r)
Ad incollar vetri o altri vasi (c. 34v)
Al medezimo (c. 34v)
Alla tingna (c. 34v)
Alle crepacie delle mane e altre luohi come labrê piedi, per fredure (c. 35r)
Che li pili non rinashino (c. 35r)
A fare i cappelli bionchi (c. 35v)
Ad idem (c. 35v)
Ad idem (c. 35v)
A idem per farli come oro (c. 35v)
Roscietto che dura assai (c. 36r)
Alla sciatica (c. 36r)
Per rismagrire (c. 36r)
Per guarile li rotti da basso (c. 36v)
Ciroto mirabile che salda le piage vechie et le nove, et etiam scrofole (c. 37r)
Un verissimo et sperimentato secreto che vale ogni tesoro (c. 37r)
Seguita ora l'acqua [mercuriale] per la sopradetta opera (c. 39r)
Foco arteficiato odorifro (c. 40r)
Profumo nobilissimo (c. 40r)
Ceroto per la carnosità (c. 40v)
Palla hodorifera contra peste (c. 40v)
Ceroto per dolor ”¹de”º denti (c. 41r)
Aqua che fa la facia bellissima (c. 41v)
Ad idem (c. 41v)
Grassetto per l'inverno (c. 41v)
Liquore contra vermi (c. 42r)
Olio per doglie frigide (c. 42v)
Per li morroidi di drento (c. 43r)
Ad idem quando son di fora (c. 43r)
Polvere per taroli (c. 43r)
Corno di cervio preparato (c. 43v)
Polvere per nettar li denti (c. 44r)
Cartocie di salza perilia per doglie e altri mali. Cavaglier Zerla (c. 44r)
Unguento magristale second'il cavaglier Zerla in Roma contre le piage antiche e moderne (c. 44v)
Per le creste piccole (c. 45r)
Contra la pietra (c. 45v)
Ad idem (c. 45v)
Bianco verissimo. Saburgada (c. 46r)
Unguento di perforata che sana le ferite prestiss”¹im”ºo (c. 46v)
Alli puti che hanno male in testa (c. 49v)
Ad stagnar il sangue dal naso o dalla vene. (c. 49v)
Chi fussi represo et che gli fussi agiacciato il sangue in urpo [inteso: corpo] per troppo fatiga o caminare (c. 50r)
Alla tingna (c. 50r)
Alla scrofoli (c. 50v)
Unguento a mal de game, cioè gome e rotture (c. 51r)
Se ceroto mirabile per desihcare le morroide (c. 51v)
Ad malum splenis res probata (c. 51v)
Ad liberandum lunat”¹ic”ºum (c. 51v)
A llevare le lentigine del viso (c. 52r)
A provocar l'horina e sana”¹r”º la idropisia (c. 52r)
Unguento per la carnosità (c. 52r)
Contra veneno de serpe (c. 52v)
A mal d'ochi lagrimosi, carnosi, scarpellati o ppannati (c. 52v)
Particolare de importantia: purga di [rame] nobile (c. 52v)
Medecina (c. 53r)
Quanto poi allo [stagno] pure che lle calcini, fa' a quel modo che a tte pare (c. 54r)
Ferretto di Spagna (c. 54r)
A fare acqua de verzi”¹n”ºo (c. 54v)
Magnum album (c. 55r)
Azurro oltramarino (c. 55r)
Secreto di m(es)s(e)re Fortunato, fisico ecellentissimo, per la carnosità (c. 55r)
Per fare smarire una cicatrice, cioè chi leva li segni de una ferita (c. 55v)
A conservare la sanità (c. 55v)
Acqua miracolosa regna y bel [inteso: regina Isabel] (c. 56r)
Electuario contra sarenella [inteso: la renella] e la pietra (c. 56r)
Ad faciendum urinare (c. 56v)
A dolore lapidis (c. 56v)
Ad frangendo lapide sine ferrum (c. 56v)
A pigliare del pescie assai (c. 57r)
Far passar subito il dolore della podagra (c. 58r)
Per far urinare e rompre la pietra e cavar fore le renelle (c. 58r)
Saburgada. Ad faciendum viride azurro (c. 58v)
A fare verderame (c. 59r)
Rame bianco (c. 59r)
Recetta contra frangibilitate (c. 59v)
A fare lahcca di grana. Saburga[da] (c. 60r)
Susamelli alla nopolitana (c. 60v)
Che il vitriolo converta il ferro in rame: è vera et vista con miei ochi, e mi parve cosa mirabile (c. 61r)
Ferretto di Spagna (c. 61r)
Regola per medicare un tencone (c. 61r)
A fare che 'l [piombo] resti alla fusione dell'argento farai così; cioè fixatio [argenti] (c. 62r)
A far la me(decin)a del Bovio, da lui chiamata Hercole (c. 62v)
A chi ha bugnoni di peste (c. 64v)
Se disputa delle decoctioni di legno santo, cina, salsaparilia et de altre fate con acqua et vino; et etiam delli syropi, et etiam de vasi. Questo che voglio dire è causa chiarissima et nissuno potrà negare, per adaeto o ignoranto chel che sia (c. 65r)
Particolare sopra [piombo] (c. 68v)
A cavare il [mercurio] di [piombo] (c. 70r)
Lapis lapidii (c. 70v)
Per mal de madre con doglie di corpo che fusse huscita fora del suo loco, a farla intrare e guarrire (c. 71r)
Alla sciatica, di Ottavio Caro (c. 71r)
Alli crepati della parte d abasso (c. 71v)
Bellissima prattica et verissima. (c. 71v)
Nota che se tu vorai provedere per via de miniera e de moltiplicatione di essa farai così (c. 74r)
Ad [oro] con 2 parte di sole et 1ª di [luna] et [rame] (c. 74r)
Olio [piombo] come si fa (c. 75v)
Olio di [tartaro] come si fa (c. 75v)
A fare il cinaprio(c. 75v)
Proiectione 1ª sopra 30 di [mercurio]; et sta in copella, provate e vera (c. 77r)
Bianco (c. 78v)
Tintura di m(es)s(er) Io(ann)i francese coco (c. 79r)
Un verissimo et esperimentatissimo secreto che vale ogni tesoro (c. 79r)
L'acqua [mercuriale] per la sopraditta opera (c. 81r)
Questo è il secreto che 'l Capodiferro per haver lo perdono la diede a m(es)s(er) Ioseppe Almerigo (c. 81r)
Un altro bianco (c. 81v)
Purga di rame e di banda (c. 82r)
Un altro bianco (c. 82v)
Modo di calcinare il rame (c. 83v)
Particolare instrutione sopra l'oro e l'argento del p”¹ad”ºre fra Giorgio Gorgo, minor Vicentino (c. 83v)
A cognosciere il [mercurio] di Spagna et ogn'altro [mercurio] bono de ‘l cattivo (c. 85r)
Bianco del p”¹ad”ºre Thedesco (c. 85r)
Purgatione del rame (c. 85v)
Bianco et lega venetiana (c. 85v)
Bianco a X leghe (c. 86r)
Bello bianco (c. 86v)
A purgar il rame (c. 87r)
Accrescimento de [scudi] d”¹e”º 5 in 6 grani (c. 87r)
A far l'acqua da partire (c. 87v)
Cosa rara per un bianco (c. 87v)
Prattica per li bezi che si usano in Venetia (c. 88v)
Acqua che tingie in color d'oro (c. 89v)
Secreto bellissimo per indolcir il ferro (c. 89v)
A far il rame bianco (c. 89v)
Nota questo magisterio (c. 90r)
A cavar dal [rame] oro (c. 90r)
A cavar per ogni libra di [stagno] fino [once] 4 d'argento (c. 90v)
A far [luna] fina dal [stagno] (c. 90v)
A far borace eccellentissima (c. 91r)
Congelatio [mercurii] (c. 91r)
A far che il sublimato si fonde a lume di candela (c. 91v)
Congelatio [mercurii] (c. 91v)
Fixatione di questo congelato (c. 91v)
Alia congelatio [mercurii] (c. 92r)
Per la quartana (c. 92r)
Per li denti (c. 92v)
A far venire il mestruo (c. 92v)
A mandar via le pane dalla facia (c. 92v)
Acqua che fa la facia bellissima e leva in panne (c. 92v)
A fare stare restrette le tine ho tette delle done, che non pendano all'ingiù ma che semper stiano dure (c. 93r)
Secreto de l'honorando a multiplicare l'ambra care [inteso: ambracane] (c. 93r)
A multiplicar il muschio, secreto del medesimo (c. 93v)
Al male della milsa (c. 94r)
Olio mirabile per ogni dolia et etiam alle gionture (c. 94v)
Al male della tigna, rimedio della contessa Pellegrina (c. 94v)
Alle scrofole (c. 95r)
Secreto bellissimo utile et necessario per le donne che sono in parto, aciò che partorischino più presto (c. 95v)
Per la febbre quartana (c. 95v)
Contra il vomito (c. 96r)
Bianco (c. 96r)
Fixatio amalgama (c. 96v)
Purga di [rame] (c. 97r)
Congelatio [mercurii] (c. 97v)
Per male di fecato (c. 97v)
A far venir il mestruo (c. 97v)
Unguento da rogna perfetto (c. 98r)
A sciatica (c. 98r)
Per dar la concia alle pelle d'oche o di capretti (c. 99r)
A conciar pelle d'ogni sorte (c. 99v)
Particolare sopra oro et [argento] del patre fra' Giorgio Gorgo, minor vicentino (c. 100r)
Albus ab igne verissimo (c. 101v)
Per li denti (c. 102r)
Per farlo cascare (c. 102v)
A tingere il cristallo di montagna in finiss”¹im”ºi giacinti (c. 102v).


F.C. 2193, unità codicologica 2


Carte 103-195.

Sfoglia le immagini di manoscritto (5)

Fascicoli legati; 1601-1630 data stimata; cc. 93.

Dimensioni: mm 131 x 120 (c. 103).

Filigrane:
Riscontrate tre filigrane. Primo tipo [fasc. I e forse II, con residuo visibile nelle carte strappate] molto simile a Piccard 42399, attestato a Roma nel 1611 (cfr. http://www.wasserzeichen-online.de/wzis/detailansicht.php?id=36929 ). Secondo tipo [fascc. III-IV e carte esterne del fasc. VII] simile a Gravell 169 (cfr. http://www.gravell.org/record.php?RECID=169 ), datato al 1617. Terzo tipo [carte interne del fasc. VII e fascc. VIII-XIV] simile a Piccard 42391, nuovamente attestato a Roma nel 1611 (cfr. http://www.wasserzeichen-online.de/wzis/detailansicht.php?id=36927 ).
Filigrane assenti nei fascc. V e IX (binioni: la filigrana doveva essere nella metà del foglio non adoperata).

Fascicolazione:
I/8 (cc. 103-110)
II/4 -3 (c. 111): conservata solo la prima carta
III-IV/8 (cc. 112-127)
V/4 (cc. 128-131)
VI-VIII/8 (cc. 132-155)
IX/4 -1 (cc. 156-158): strappata l'ultima carta
X-XIII/8 (cc. 159-190)
XIV/8 -3 (cc. 191-195): strappate le ultime tre carte
XV-XVI/?: solo carte strappate, visibile il filo di cucitura.

Richiami:
A carta; mancanti: cc. 111v, 117v, 118v, 136v, 158v, 178v, 179v, 180v, 191v, 194v (le mancanze sono dovute alla rifilatura delle carte e ai momenti di interruzione del testo).

Scrittura e mani:
Redazionale: mano C [testo e note a margine cc. 103-195]
Breve aggiunta al testo nella controguardia posteriore, di mano diversa.
Presenza di simboli a margine di quasi tutti i testi contenuti, di mano diversa, con probabile funzione di indicizzazione (cfr. Unità Codicologica 1).

Stato di conservazione:
Discreto; carte rifilate, fortemente imbrunite per buona parte dei fascicoli; inchiostro corrosivo con caduta di testo in diversi punti; fori di tarlo negli ultimi fascicoli.

Descrizione interna


cc. 103-194


Titolo elaborato: Raccolta di ricette di chimica

Osservazioni:
Contiene:
Alia congelatio (c. 103r)
Congelatio [mercurii] cum herbis (c. 103r)
Alia (c. 103v)
Alia (c. 103v)
Alia (c. 103v)
Alia (c. 103v)
Ad congelandum mercurium in agrentum finum (c. 104r)
Ad [lunam] (c. 104v)
Ad [lunam] (c. 104v)
Ad faciendum argentum ut carlenum (c. 104v)
Ad [lunam] ad VII ligas (c. 104v)
Argento de X lege (c. 105r)
Opul galiantis (c. 106r)
Breve album Durantii (c. 106r)
Ad [lunam] (c. 106v)
Congelatio [mercurii] (c. 106v)
Alia (c. 106v)
Alia (c. 106v)
Alia (c. 107r)
1. Ad argentandum quodcunque (c. 107r)
2. Ad faciendum stagnum ut argentum (c. 107r)
3. Ad removendum stridorem et tinturam a stagno (c. 107v)
Dealbatio eris (c. 108r)
Olio di zolfo di colori, et sapori (c. 108r)
Congelatio (c. 111v)
Avevate lo spirito di iove (c. 111v)
Tinturam (c. 111v)
Incipit opus Mauri Saraceni quod cum breve (?) ad omnem iudicium (c. 112r)
Aurum sic pulverizantur (c. 112v)
Crocum fieri sic fit (c. 113r)
Ad solem opus bonum (c. 116r)
Ad solem supra saturnum (c. 116v)
Ad solem (c. 117r)
(?) sit ad tingendum solem (c. 119r)
Incipit tractatus de medicinis ad rubeum, seu tinturarum (c. 120r)
Lapis Solis (c. 123r)
Opus minii episcopi Bosi (c. 125v)
Opus fratris Georgii per congelationem [mercurii], et conversione in aurum (c. 128r)
Minium autem per hoco opus preparatum (c. 129r)
Nota hoc secretum (c. 129v)
Ad solem breviter fierum, et est bonum (c. 132r)
Opus per solem et lunam (c. 132v)
Calcinatio solis perfectus (c. 133r)
Calcinatio luna perfecta (c. 134r)
Modus fiendi aquam salis armoniaci (c. 134v)
Ad solem pluries probatum (c. 136r)
Es autem ustum sic fit (c. 137v)
Tintura tingens omnia in colore rubeo (c. 137v)
Aqua tingens omnes calces corporis in colore finissimum solis (c. 138r)
Ad aurum 24 caratenos (c. 138v)
Ad solem fiendum (c. 139r)
Opus nobilis a sole, et primo ad reducendum lunam in purum [mercurium] (c. 139v)
Reductio [mercurii] lune in verum solem (c. 140r)
Opus mirabile ad solem (c. 140v)
Tintura perfecta ad solem (c. 144r)
Opus perfectum ad lunam (c. 146v)
Lutum sapientiæ sic sit (c. 153r)
Salis armoniacum sic sublimatur (c. 153v)
Aluminis aqua sic fit (c. 155r)
Es uritur sic, et s(ecundu)m fratem Eliam sic fit (c. 156v)
Aqua, que omne opus dealbat (c. 159r)
Dealbatio pulcherrima (c. 160r)
[Luna] calcinata, et desiccata (c. 160r)
Ad Album (c. 160v)
Ad album opus pucherrimum (c. 161r)
Mistura nobilis qui sustinet omnem iudicium (c. 162r)
Opus perfectum ad lunam (c. 162v)
[Mercurium] in canna sic congelatur (c. 167r)
Aqua aluminis sic fit (c. 170r)
Aqua atramenti sic fit (c. 171v)
Aes uritur sic, et secundum fratrem Eliam sic fit (c. 172v)
Tintura ad solem notabilis (c. 177r)
Ad extraendum aqua de plumbo, et cum eo componendum lapidem magnam (c. 177v)
Ad congelandum mercurium (c. 179r)
Per indurire il iove (c. 179r)
Ιncipit summa sub compendio ab omnibus physicis occultati de præparatione Kbrit (?) et calcinatione eius et fixatione et præparatione lapidis philosophorum (c. 180r)
Per fare olio inconbustibile (c. 180v)
Modus reducendi lunam vel solem dispersam in cementis (c. 181r)
Ad vasa, de vitreanda (c. 181v)
Modus fiendi olea tingentia. (c. 182r)
Calcinatio crocri, bona et not(abilis) (c. 182v)
Oleum veneris et lune (c. 184r)
Modus fiendi viride es (c. 185v)
Ad faciendum collam per vitris frattis (c. 185v)
Ad faciendum boracem (c. 186r)
Ad augendum colorem auri, a domino Camillo Pardo [simbolo] (c. 187r)
Betumen bonum per sigilandis bocciis (c. 187v)
Cera composita per obturandis aquas fortes (?) (c. 188r)
Ad reducendum calces corporem et mollificandum et removendum pelle malam a banda (c. 188r)
Oleum antimonii sic sit (c. 190v)
Ad album (c. 190v)
Ad album, opus bonum in eo iudici(o) (c. 191v)
Ad album supra venerem cum iove (c. 192r)
Tintura lune (c. 193r)
Ad solem fiendum, ottimum et verum (c. 193v)
A cavar karatti 8 de oro per ogni onza d'argento (c. 194r).

Descrizione interna


c. 195


Titolo presente: Karatteres pro simplicibus alchimie (c. 195r)

Osservazioni:
Elenco di elementi chimici e alchemici accompagnati dal relativo simbolo; testo quasi del tutto deperdito, conservata solo la prima carta.



Progetto: Archivio della Pontificia Università Gregoriana
Autore della scheda: Archivio Storico Pontificia Università Gregoriana
Tipologia: scheda di prima mano
Data creazione: 20/06/2016 Data modifica: 24/10/2016
CNMS: CNMS\0000063777

Scarica in formato XML