Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Roma, Biblioteca Vallicelliana, Manoscritti, ms. E 26

Roma, Biblioteca Vallicelliana, Manoscritti, ms. E 26


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000171870

vedi Internet culturale


Manoscritto membranaceo, guardie cartacee; cc. numerate I-III e c. I' (numerata 163 in fase di restauro), del sec. XVIII; fascicoli legati; 0801-0825 data desumibile (cfr. Turcan Verkerk, p. 307); cc. III + 162 + I; numerazione antica ma non coeva, in cifre arabe, conta 162 carte.

Dimensioni: mm 259 x 212 (c. 99).

Segnatura dei fascicoli:
talvolta presente e segnalata tramite l'apposizione della lettera "q", seguita da numeri romani.

Scrittura e mani:
minuscola carolina; note autografe di Agobardo in visigotica (cfr. Lowe, cit. p. 323).

Iniziali
Iniziali semplici.
Sono presenti iniziali, ornate.

Legatura:
1740-1750.

Assi in cartone.

Coperta in pergamena.

Legatura restaurata, Santin Restauro, 1991, con reimpiego della coperta originale.

Storia del manoscritto:
il manoscritto riporta numerose note marginali autobiografiche, le prime riferibili al vescovo di Lione, Agobardo, morto nell'840; le successive sono state identificate come appartenenti alla mano di Floro di Lione, che studiò il codice ed appose anche note testuali, databili fra l'840 e l'848 (cfr. Turcan-Verkerk, cit.);
c. 1r e 162v - "Quicumque vult salvus esse ante omnia opus est ut" e "Adalsadus puerulus advena qui mihi facit bene bene habeat et Deus illum adiuvet. Amen", prove di penna eseguite in litterae elongatae in uso nei diplomi carolingi; forse la stessa mano ha disegnato il monogramma di Carlo Magno. Anche a c. 160r si trova una nota eseguita utilizzando i medesimi caratteri "Drautemmeus (?) faciat";
c. 1r e 162v - altre annotazioni di mani ed epoche diverse, tra cui alcuni termini traslitterati dall'ebraico (indicazione dei mesi);
c. 1r - antica segnatura: "XLVII" (sec. XIV-XV?);
c. 1r - nota di mano del secolo XVII (?), apposta sul margine superiore: "Ex Bibliotheca Lugdunensi ab hereticis combusta exemptus ab heretico codex venditusque emptus est a Ioanne de Bosco caelestino"; la medesima nota si rintraccia anche sul manoscritto vallicelliano C 3. Dunque il manoscritto, di provenienza lionese, scampato all'incendio dell'abbazia di Saint-Martin de l'Ile-Barbe da parte degli Ugonotti (1562) e venuto in possesso del monaco celestino Jean Dubois, sarebbe stato donato da quest'ultimo agli Oratoriani negli anni 1605-1607;
c. 1r - titolo aggiunto (sec. XVII?): "Liber de circulo lunari. Beda de sex aetatibus mundi";
c. IIr - contenuto del manoscritto, aggiunto di mano del bibliotecario Vincenzo Vettori (1740-1749): "S. Bedae Prebyteri Calendarium De Cyclis. De sex aetatibus mundi. Catalogus Romanorum Pontificis a S. Petro ad Adrianum I. De ponderibus et mensuribus. Breviarium temporum. Opus pascale. Codex ereptus (sic!) è Bibliotheca Lugudunensi combusta ab haereticis, emtus (sic!) à P. D. Ioanne de Bosco Ordinis Caelestinorum, et Bibliothecae Vallicellanae addictus, quem Ioannes Mabillonius monachus benedectinus è Congregatione S. Mauri vir longe eruditissimus plurimi fecit"; più sotto, della stessa mano: "Codex X Saeculi";
c. IIIr - indice dettagliato delle opere contenute nel manoscritto, sempre di mano del Vettori (ma l'indicazione delle pagine è stat apposta posteriormente da altra mano): "1. De lunae cursu per XII signa. Calendarium Bedae auctum. 2. Primus et secundus annus magnus, Bedae presbyteri, cum nonnullis adnotationibus ad marginem de Agobardo Lugdunensi episcopo, editis a Mabillonio Musaei Italici, tom. I, pag. 66 (p. 9 retro). 3. De saltu lunae (p. 38 retro). 4. De antiquorum numeris eorumque ratione (p. 41). 5. De ratione numerorum, Libellus Bedae Presbyteri, editus tom. I, pag. 98 (p. 44 retro). 6. De lunationibus, terminis Paschalibus, et circulo decemnovennali (p. 72). 7. Formula operis Paschalis (p. 81). 8. Liber de cursu aetatum Bedae Presbyteri qui tom. II pag. 174 editionis Basileensis inscribitur de sex aetatibus mundi (p. 91). Libellus de anno (p. 136 retro). 9. De computu lunari. 10. De quatuor divisionibus temporum, Liber Bedae Presbyteri. In editis habet titulum: De divisione temporum (p. 140 retro). 11. Catalogus Romanorum Pontificis desinens in Hadriano (p. 153). 12. De ponderibus et mensuris (p. 155). 13. Breviarium temporum (p.... retro). 14. De Cyclis (p. 158 retro). Omnia fere, quae in hoc codice continentur sunt Bedae Presbyteri quamvis non sint eius nomine praenotata";
Il manoscritto, occultato al tempo della soppressione delle corporazioni religiose romane, fu poi riacquistato nel 1916 in occasione della vendita all'asta dell'eredità dal padre oratoriano Generoso Calenzio (insieme ai manoscritti vallicelliani B 7, B 8, D 28, E 15, B 16, D 53 e ad altro materiale di pertinenza della medesima istituzione).

Nomi collegati alla storia:
*Abbazia di *Saint-Martin de l'*Ile-Barbe <Lione>, provenienza
    Nomi sul manoscritto
    Bibliotheca Lugdunensi, citato a c. 1r

Adalsadus, altra relazione di D.E.

Calenzio, Generoso <oratoriano ; XIX sec.>, altra relazione di D.E.

Dubois, Jean <monaco ; m. 1626>, possessore
    Nomi sul manoscritto
    Joanne de Bosco, citato a c. 1r (caelestino)

Vettori, Vincenzo <C.Or. ; 1700-1782>, altra relazione di D.E.

Antiche segnature:
XLVII

Osservazioni:
il fascicolo segnato "q XVIIII" è attualmente conservato a Parigi (BNF, lat. 8680; cfr. Turcan-Verkerk, cit. p. 307). Il manoscritto manca probabilmente anche di altri fascicoli;
nel volume di Jones, Bedae Pseudepigrapha ..., relativamente al contenuto del ms., si legge: "An extensive computus containing a garbled version of Bedae's DTR"; nello stesso testo, a pag. 2, si legge: "Bede's name especially was used as more than the name of the author; it was often synonymous with the science. A collection of computistical passages inevitably attracted his name because the bulk of the material was directly or indirectly derived from him. Such works as those found in Rome ms. Bibl. Vall. E 26...".

Descrizione interna


cc. 1v-2r


Autore:
Beda : Venerabilis <santo ; ca. 672-735>

Titolo aggiunto: Liber de circulo luna

Titolo identificato: De temporum ratione, capitoli XIX e XXXIII
Note: cfr. C. Jones, Bedae operae de temporibus, pp. 156, 218-220, 224-226.

Titolo presente: De lune cursu [...] (c. 1v)

Incipit (testo) : Si quis vero etiam calculandi minus idoneus (c. 1v)
Nota all'incipit: capitolo XIX.

Explicit (testo) : argumentum vetusta aegyptiorum observatione traditum (c. 2r)
Nota all'explicit: capitolo XIX.

Explicit (testo) : super notatis determinandum prodit antiquitas (c. 2r)
Nota all'explicit: capitolo XXIII; segue, alla c. 2v una tabula il cui titolo è: "Cursus lunae per XII signa".

Incipit (testo) : Quod si adeo quisque deses vel hebes est (c. 2r)
Nota all'incipit: capitolo XXIII; segue, alla c. 2v una tabula il cui titolo è: "Cursus lunae per XII signa".

Descrizione interna


cc. 3r-8v


Titolo elaborato: Calendario e martirologio della Chiesa di Lione

Osservazioni:
bianca la c. 9r.

Descrizione interna


cc. 9v-37v


Titolo elaborato: Tavole di computo
Note: nei margini, indicazioni annalistiche, note sotto il nome di Annales Lugdunenses; cfr. Mabillon, Museum Italicum ..., t. 1 = Iter italicum ..., t. 1, Luteciae Parisiorum, 1687, p. 68; Pertz, MGH, Scriptores, t. 1, p. 110.

Descrizione interna


c. 38rv


Titolo elaborato: Estratti da materiale computistico

Descrizione interna


cc. 38v-39r


Titolo presente: De saltu lune (c. 38v)
Note: cfr. Jones, Bedae opera ..., p. 376; dovrebbe trattarsi di un estratto dal De temporum ratione, cap. XLII, ma in una redazione diversa da quella tradita e forse non attribuibile a Beda.

Incipit (testo) : In ciclo decennovenali sunt anni lunares (c. 38v)

Explicit (testo) : et haec translitio saltus appellatur (c. 39r)

Descrizione interna


c. 39rv


Titolo elaborato: Estratti di materiale computistico

Osservazioni:
cc. 40rv, bianche.

Descrizione interna


cc. 41r-43v


Titolo elaborato: Tavole di computo

Descrizione interna


cc. 43v-71v


Autore:
Beda : Venerabilis <santo ; ca. 672-735>

Titolo elaborato: De temporum ratione
Note: "possibly a half of DTR rearranged in an accurate and careful text", cfr. Jones, Bedae opera..., p. 156.

Incipit (testo) : Sive igitur horam unam sive diem integrum (c. 43v)

Explicit (testo) : lunam per totum annum adiciantur (c. 71v)

Descrizione interna


c. 72rv


Titolo elaborato: Tavole di computo
Note: a c. 72r, fra l'una e l'altra tavola, in rosso: "De termino paschali et feria", cui seguono alcune righe che cominciano: "Hii vero numeri prenotati in prima linea ...".

Descrizione interna


cc. 72v-74r


Titolo identificato: Quota feria singulis annis
Note: cfr. Jones, Beda pseudepigrapha: ..., pp. 104-106, che edita il testo.

Titolo presente: Incipit calculatio quomodo reperiri possit quita [per quota, sic!] feria singulis annis XIIII luna pasche occurrat (c. 72v)

Incipit (testo) : Primo anno circuli decennovennalis XXX est luna (c. 72v)

Explicit (testo) : locum lunae aetatem citissime invenies (c. 74r)

Descrizione interna


c. 74rv


Titolo presente: Loca embolis morum (c. 74r (linea 19))

Incipit (testo) : Initium primae lunae IIII nonas decembris (c. 74r)

Explicit (testo) : finitus pridie nonae aprilis (c. 74v)

Descrizione interna


cc. 74v (linee 4-14)


Titolo presente: De ratione equinoctii (c. 74v)

Explicit (testo) : et unum et VII horae et dimedia hora (c. 74v)

Incipit (testo) : A XII kalendas aprilis quod est equinoctium (c. 74v)

Descrizione interna


cc. 74v (linee 15-21)


Titolo presente: De augmento die vel noctis (c. 74v)
Note: dovrebbe trattarsi di un breve estratto dal De divisionibus temporum (cap. XII), opera dubia e spuria di Beda, per la quale si veda Jones, Bedae Pseudoepigrapha..., p. 49.

Explicit (testo) : idest horam integram (c. 74v)

Incipit (testo) : Sciendum est quod unusquisque dies (c. 74v)

Descrizione interna


cc. 74v (linee 21-23)-80r


Titolo presente: Argumentum ad quartam decimam lunam paschalem inveniendum (c. 74v)
Note: seguono, alle cc. 76r-80r, altri brevi estratti di natura computistica.

Incipit (testo) : A kalendas ianuarii usque in idus aprilis (c. 74v)

Explicit (testo) : XV kalendas maias luna XIIII (c. 76r)

Descrizione interna


cc. 81r-83r


Titolo presente: Formula operis paschalis (c. 81r)

Explicit (testo) : haec formula contineat veritatem (c. 81r)
Nota all'explicit: le cc. 81v-83r comprendono alcune tabulae, per le quali si veda Jones, Bedae Pseudoepigrapha, pp. 64 e 78.

Incipit (testo) : In primo decem novenalis cycli anno (c. 81r)
Nota all'incipit: le cc. 81v-83r comprendono alcune tabulae, per le quali si veda Jones, Bedae Pseudoepigrapha, pp. 64 e 78.

Osservazioni:
il titolo prosegue con le seguenti parole: "continens quidem in se descriptionem CXXX trium annorum sed tamquam in sese quantum revoluta summa efficiens anni magni qui constat ex quingentis XXX et duobus annis ..."; dovrebbe trattarsi di un estratto dai testi "Computus vulgaris qui dicitur ephemeris" e "De embolismorum ratione computus".

Descrizione interna


cc. 83v-90v


Titolo presente: Item formula festi paschalis (c. 83v)
Note: dovrebbe trattarsi di un estratto dai testi "Computus vulgaris qui dicitur ephemeris" e "De embolismorum ratione computus".

Explicit (testo) : pascha infra circulum CXXXIII annorum (c. 83v)
Nota all'explicit: tabulae alle cc. 84r-90v.

Incipit (testo) : Quia non oportet nos alia die pascha celebrare (c. 83v)
Nota all'incipit: tabulae alle cc. 84r-90v.

Descrizione interna


cc. 91r-136v


Autore:
Beda : Venerabilis <santo ; ca. 672-735>

Titolo aggiunto: De sex aetatibus mundi
Note: "Liber hic est de sex aetatibus mundi cuius author est v. Beda qui impressus fuit Basileae ..VLXIII, tom. 2, pag. 174.

Titolo identificato: Chronicon sive de sex huius saeculi aetatibus
Note: si tratta di una parte del De tempore ratione, per la quale cfr. P.L., XC, 521-578 e Jones, Opera de temporibus, p. 156.

Incipit (testo) : Prima igitur aetate saeculi nascentis (c. 91r)
Nota all'incipit: seguono alcuni estratti (cc. 136v-137v) forse ascrivibili a Beda.

Explicit (testo) : premiorum mereamur accipere palmam (c. 136v)
Nota all'explicit: seguono alcuni estratti (cc. 136v-137v) forse ascrivibili a Beda.

Descrizione interna


cc. 136v-137v


Titolo aggiunto: Libellus V. Bedae de anno

Incipit (testo) : Annus primus decem mensuum fuit qui trecentus (c. 136v)

Explicit (testo) : apud grecos appelleos (c. 137v)

Descrizione interna


cc. 138r-140v


Titolo elaborato: De argumentis lunae, estratti
Note: cfr. P.L., XC, 701-728. In particolare, l'estratto che comincia a c. 138v: "Si vis scire quare VII regulares addes...", è il capitolo De diversis argumentis, coll. 724-725. Il testo di c. 138r è mutilo.

Descrizione interna


cc. 140v-152v


Titolo aggiunto: De divisione temporum
Note: "Liber Bedae de divisione temporum. Impressus tom. 1, pag. 117", aggiunto nel margine.

Titolo identificato: De divisionibus temporum
Note: cfr. Jones, Bedae pseudoepigrapha, p. 50.

Incipit (testo) : De athomus momentum minutum punctum hora (c. 140v)

Explicit (testo) : illo vocabulo quomodo nominantur apud Christianos (c. 152v)

Descrizione interna


cc. 153r-155r


Titolo elaborato: Catalogo pontificale

Titolo presente: Hic sunt pontifices sanctae romanae ecclesie beati Petri apostoli (c. 153r)

Descrizione interna


cc. 155r-158r


Titolo presente: De ponderibus et mensuris (c. 155r)

Descrizione interna


cc. 158v-162r


Titolo aggiunto: De ciclis
Note: cfr. Jones, Bedae Pseudoepigrapha, p. 64 e P.L., XC, coll. 749-752. Dovrebbe trattarsi di estratti dalle opere spurie di Beda "Computus vulgaris qui dicitur ephemeris" e De embolismorum ratione computus".

Incipit (testo) : Quoniam primo decemnovennalis cicli (c. 158v)
Nota all'incipit: alle cc. 159r-160r e 161r-162r, tabule, per le quali cfr. Jones, Pseudoepigrapha, pp. 64 e 78.

Explicit (testo) : errore haec formula contineat veritatem (c. 160v)
Nota all'explicit: alle cc. 159r-160r e 161r-162r, tabule, per le quali cfr. Jones, Pseudoepigrapha, pp. 64 e 78.


Bibliografia non a stampa
VETTORI, V., Inventarium omnium codicum manuscriptorum graecorum et latinorum Bibliothecae Vallicellanae digestum anno Domini MDCCXLIX. Pars prima, c. 282v.

Bibliografia a stampa
CHARLIER, CELESTIN, La compilation augustinienne de Flores, in "Revue Bénédictine", 57 (1947), pp. 132-167, cit. a p. 156 nota;
CHARLIER CELESTIN, Note sur les origines de l'écriture dite de Luxeuil, in "Revue Bénédictine", 58 (1948), pp. 149-157, cit. p. 153;
GIORGI, IGNAZIO, Di due codici della Biblioteca Vallicelliana recentemente ricuperati, in "Rendiconti della Accademia dei Lincei", XXVI, fasc. 6, p. 566-568;
JONES, CHARLES W., Bedae opera de temporibus, Cambridge (Mass.), The mediaeval Academy of America, 1943, pp. 156, 376;
JONES, CHARLES W., Bedae Pseudoepigrapha: Scientific Writings Falsely Attribuited to Bede, Cornell University Press, 1939, pp. 2, 43, 44, 49, 50, 64, 78, 104-106, 131;
LOWE ELIAS AVERY, Nugae Palaeographicae, in Palaeographical Papers, I, Oxford 1972, pp. 315-325, cit. p. 323;
MOTTIRONI SERGIO, Come due antichissimi codici scampati all'incendio della Biblioteca di Lione raggiunsero la quiete della Biblioteca di S. Filippo, in L'Oratorio di san Filippo Neri, 16 (1959), p. 7;
MOTTIRONI SERGIO, Due cataloghi pontificali dei secc. VIII e IX in due codici Vallicelliani, Roma, 1959;
MILLARES CARLO, AUGUSTIN, Manuscritos visigoticos, Notas bibliograficas, in "Hispania sacra", 14 (1961), pp. 337-77 et 16;
Notizie, in "Archivio della Società Romana di Storia Patria", 39 (1916), II, p. 594;
PELLEGRIN ELISABETH, Noveaux fragments du lectionnaire hagiographique de Fleury: Paris, Bibl. nat. lat. 12606, in "Scriptorium", 39, (1985), p. 273;
THIEL MATTHIAS, Grundlagen und Gestalt der Hebräischkenntnisse des frühen Mittelalters, in "Studi Medievali", 10 (1969), 3, pp. 3-212;
TURCAN-VERKERK, ANNE MARIE, Florus de Lyon et le ms. Roma, Bibl. Vall. E 26. Notes marginales... in La Tradition vive. Mélanges d'histoire des textes en l'honneur de Louis Holtz, reunis par P. Lardet, Paris-Turnhout, Brepols, 2003 (Bibliologia, 20), pp. 307-316

Riproduzioni
microfilm negativo


Progetto: Manoscritti della Biblioteca Vallicelliana, Roma
Autore della scheda: Valentina D'Urso
Tipologia: scheda di prima mano
Data creazione: 24/06/2010 Data modifica: 24/06/2010
Numero di inventario: 81127
CNMS: CNMS\0000117614

Scarica in formato XML