Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Roma, Biblioteca Casanatense, Manoscritti, ms.1103

Roma, Biblioteca Casanatense, Manoscritti, ms.1103


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000016076

Sfoglia le immagini di manoscritto (3)

Manoscritto membranaceo, guardie miste: c. II membr.; 1455-1458 data desumibile (Vd. storia del ms.); cc. II + 301 + I; Cartulato meccanicamente 1-300 perché tra c. 129 e c. 130 non è stata computata una carta. La carta di guardia post. è numerata III.

Dimensioni: mm 331 x 238 (c. 11r).

Iniziali
Sono presenti iniziali, ornate.
Iniziali istoriate a cc. 15va, 122ra, 134ra, 138rb, 193ra, 296vb.

Pagine
Pagine ornate a 7r.
Pagine illustrate a c. 179v: A c. 7v cornice floreale su quattro lati. A c. 179v riquadro raffigurante Cristo crocefisso tra la Vergine e S. Giovanni.

Azzurro e oro
Presenza di oro e oro in foglia.

Musica:
Notazione musicale cc.256va-259vb, di tipologia quadrata; note in inchiostro, righi in rosso, linee per rigo 4, righi per pagina 16.

Legatura:
Assi in cartone.

Coperta in pergamena.

Decorata in oro, Il solo dorso è decorato con titolo in oro.

Storia del manoscritto:
Sul dorso a penna: "A.II.7"; sempre sul dorso, nel titolo, compare il numero "52". Sulla controguardia anteriore: "D.II.6" (depennata); "A.II.7" (s. XIX in.); "D.I.8" (depennata); "Cod. 1103" (s. XIX ex.). A c. IIr, a sinistra in alto: "Bco S.n.16.2° ["2°" è stato aggiunto]"; al centro in alto "114". Fa seguito la nota: "Missale ad usum monachorum Montis Virginis. Quis fuerit scriptor? Vide in kalendario ad mensem iulium quod an satis cohaereat cum iis quae habentur ad calcem Missalis, assignati monasterio illius Montis Virginis an. 1459, viderint alii".
A c. 1r stemma, da alcuni identificato con quello di Andrea di Candida (lo stemma si ripete a c. 179v); a c. 7r altro stemma non identificato. A c. 299vb-300ra sottoscrizione del copista seguita da una lunga nota che consente di ricostruire la storia del codice: "Quicumque legeris et hoc scriptum videris, scriptoris in Christo memineris; mercedem enim a Patre summo lucraberis, si pro eo Pater noster semel intercedendo dixeris: frater B. est nomen eius. Liber iste emptus est quadraginta tribus ducatis a magnifico domino domino Andrea de Candida venerabilissimo priore Baroli ordinis Jerosolimitani quem in suo obitu obtulit venerabili monasterio Montis Virginis ob reverenciam virginis gloriose Marie matris Dei et pro remissione omnium peccatorum suorum cuius anima requiescat in pace amen. Quiquidem liber assignatus est monasterio predicto per Jacobum fratrem eius devotissimum virum Virginis gloriose ac precipuum benefactorem dicti monasterii pro quibus tenemur cotidie ad Deum preces fundere pro salute animarum suarum et prosperitate vivorum fratrum et consanguineum eorum et pro salute animarum patris et matris, fratrum et omnium consanguineum (sic) predictorum. Deus omnipotens faciat nos dignos ut ["ut" aggiunto nell'interlineo] interpretare possimus gratiam et misericordiam apud deum Patrem regnantem cum unigenito Filio suo Jhesu Christo domino nostro et Spiritu Sancto cui est honor et gloria in secula seculorum amen. Assignatus est die octava mensis septembris anno Domini M° CCCC° LVIIII°, octava indictione". Il copista può essere identificato con Bartholomaeus de Vico, frate e poi priore nel monastero di Montevergine, come si evince dalla nota aggiunta nel Calendario a c. 4r: "Anno Domini M°CCCC.lxxviii indictione XI die vero xxix presentis mensis iulii in hora xviii vel circa magnificum signum apparuit in sole. Itaque medietas eius nichil videbatur, alia namque medietas eglissata erat cuius color interdumque iacentinus apparebat et per totum mundum obscuritas videbatur caliginosa ac si nox subsecuta fuisset et ita per spacium fere duarum horarum permansit et sic visus est in monasterio Montis Virginis cuius prior tunc erat frater Bartholomaeus Vicanus scriptor libri huius et istius memori est". Il ms., dunque, realizzato nel monastero di Monte Vergine, fu poi acquistato da Andrea di Candida, priore dei Gerosolimitani di Barletta, per 43 ducati e donato al monastero stesso al momento della morte (1459), in suffragio della propria anima, tramite il fratello Giacomo. Dal monastero di Montevergine il ms. dovette giungere in Casanatense come dono del monastero al card. Casanate, protettore della Congregazione Verginiana: per le vicende del codice vd. Tropeano, Civiltà del Partenio, p. 13-17.
A c. 1r nota obituaria: "Obiit pater noster Petrus de Penta abbas monasterii Montis Virginis anno Domini M CCC.LXXXI".
A c. 300r, in basso, nota erasa, leggibile, con qualche difficoltà, con la lampada di Wood: "Ano Domini MCCCCCXV ego frater (?) Francisco de [...] monacus professus tes[...] sum".

Nomi collegati alla storia:
*Gerosolimitani <Barletta>, altra relazione di D.E.

*Monastero di *Montevergine, luogo di copia

Andreas : de#Candida <ob. 1459>, possessore
    Nomi sul manoscritto
    Andreas de Candida, citato a c. 300ra

Bartholomaeus : Vicanus <ob. 1490>, copista

Bianchi, Guglielmo, copista
    Nomi sul manoscritto
    B., citato a 299vb

Casanate, Girolamo <cardinale ; 1620-1700>, possessore

Iacobus : de#Candida, altra relazione di D.E.
    Nomi sul manoscritto
    Iacobus Frater, citato a c. 300ra

Petrus : de#Penta <ob. 1381>, altra relazione di D.E.
    Nomi sul manoscritto
    Petrus de Penta abbas, citato a 1r

Antiche segnature:
52

114

A._II.7

D._I.8

D._II.6

Descrizione interna


cc. 1r-6v


Titolo identificato: Calendario

Descrizione interna


cc. 7ra-299vb


Titolo identificato: Messale secondo le consuetudini del monastero di Montevergine
Note: A c. 7ra: "Incipit missale per totum anni circulum secundum consuetudinem monasterii Montis Virginis".

Nomi presenti nel titolo:
*Monastero di *Montevergine

Osservazioni:
Il Messale si struttura nel seguente modo: cc. 7ra-168ra Proprio del Tempo
(dalla prima domenica di Avvento alla ventiquattresima domenica dopo Pentecoste); cc. 168rb-184ra Ordines; cc. 184rb-252vb Proprio dei Santi da s. Nicola a s.Andrea e Comune; cc. 253ra-299v Rituale della Messa e preghiere ("In festo corporis Christi", "In festo visitationis beate Marie virginis", "Gloria").


Bibliografia non a stampa
Biblioteca Casanantense, Inventario dei manoscritti, 1, p. 81

Bibliografia a stampa
Ebner A., Quellen und Forschungen zur Geschichte und Kunstgeschichte des Missale Romanum im Mittelalter, Freiburg i. B., 1896, pp. 156-158; Tropeano P. M., Civiltà del Partenio. La biblioteca di Montevergine nella cultura del Mezzogiorno, Napoli, 1970, pp. 13-17 e tavv. 4-5; Tropeano P. M., Un cimelio dello scrittorio verginiano. Missale ad usum monachorum Montis Virginis, in Studi di biblioteconomia e storia del libro in onore di F. Barbieri, Roma, 1976, pp. 559-567; Amiet R., Catalogue des livres liturgiques manuscrits conservés dans les archives et les bibliothèques de la ville de Rome, "Studi medievali", s. 3°, 26 (1986), p. 985

Riproduzioni
RM 313: AF dia A 237.1, AF mcrf 1090


Autore della scheda: Progetto CAMBIT
Ultima modifica: Lucia Negrini
Tipologia: scheda di prima mano
Data creazione: 24/07/2008 Data modifica: 18/11/2009
CNMS: CNMS\0000015335

Scarica in formato XML