Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, San Marco, S.Marco 284

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, San Marco, S.Marco 284


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000114829

Manoscritto membranaceo, guardie cartacee; cc. I, I' guardie mod.; fascicoli legati; 0976-1025 data stimata (con aggiunte del sec. XV in.); cc. I + 78 + I; numerazione ant. a penna nel marg. sup. destro; bianca la c. 78r (ad eccezione di alcune prove di penna).

Dimensioni: mm 264 x 182 (c. 3).

Iniziali
Iniziali semplici.
Sono presenti iniziali, ornate.

Altri elementi
Disegni a c. 78v.
cerchi che si intersecano con i nomi dei segni zodiacali.

Legatura:
1751-1800, La legatura risale al 1768 ca. quando tutti i manoscritti, presenti in S. Marco, furono fatti rilegare dai frati Domenicani (cfr. ULLMAN-STADTER, The Public Library, p. 52).

Assi in cartone.

Coperta in pergamenaCoperta in pelleCoperta in carta, leg. in mezza pelle; piatti in carta dipinta a mano con punte in pergamena.

Decorata in oro.

sul dorso, impressi in oro: titolo in verticale "APULEII TRIMEG(ISTI). ET EPISTOLAE PLINII" e segnatura attuale "284" incorniciata.

Storia del manoscritto:
Il manoscritto, vergato da due mani e di origine francese, appartenne a Coluccio Salutati. Di sua mano sono le epistole aggiunte alle cc. 77r-77v, l'indicazione delle carte posta nel margine superiore di c. 1r: "Carte LXXVIII" (leggibile con la lampada di Wood), e alcune note marginali, poste soprattutto nelle prime carte del manoscritto. Nel manoscritto sono presenti anche glosse in greco di Manuele Crisolora (cfr. POMARO, L'attività di Ambrogio Traversari, p. 113). Il manoscritto potrebbe essere arrivato al Salutati tramite l'aretino Domenico Bandini, nelle mani del quale potrebbe essere giunto tramite l'aretino ser Simone della Tenca (cfr. ULLMAN, The Humanism of Colucio Salutati, p. 155; BILLANOVICH, Dal Livio di Raterio, p. 154 n. 3). É presente nell'inventario del 1499-1500 della biblioteca di S. Marco: "Apuleius Madaurensis de deo Socratis, item Mercurius Trimegistus, item Apuleius de habitudine, doctrina, et nativitate Platonis, item de philosophia, item epistolae Plinii, in volumine mediocri albo obscuro in membranis" (cfr. ULLMAN-STADTER, The Public Library, p. 217 n° 796).
È presente anche nell'inventario ambrosiano del sec. XVI che contiene un "Index bibliothecae Divi Marci, Florentiae, in monasterio Dominicanorum": "Apuleius de deo Socratis, Trismegisti Asclepius, de dogmate Platonis, de mundo, et Plinii iunioris aliquot epistolae" (cfr. ULLMAN-STADTER, The Public Library, p. 285 M 242).
Giunse nella Biblioteca Medicea Laurenziana nel 1809. Una mano recente annota sul contropiatto anteriore la data "Saec. XII" . A c. Ir è la segnatura attuale, scritta a penna, e il titolo "Apuleius etc" scritto a matita.

Nomi collegati alla storia:
*Convento di *San *Marco <Firenze>, possessore

Chrysoloras, Manouel <1390-1415>, lettore

Salutati, Coluccio <1331-1406>, possessore

Antiche segnature:
In bancho XX ex parte occidentis (Segnatura non presente sul manoscritto; cfr. ULLMAN-STADTER, The Public Library, p. 216).

Descrizione interna


cc. 1r-7v


Autore:
Apuleius <sec. 2.>
    Nomi sul manoscritto
    Apuleius Madaurensis, citato a c. 1v

Titolo identificato: De deo Socratis
Note: cfr. Moreschini, pp. 1-38.

Titolo presente: Apuleii Madaurensis de deo Socratis liber I (c. 1v)

Nomi presenti nel titolo:
Socrates

Incipit (prologo) : Qui me voluistis dicere ex tempore, accipite (c. 1r)

Explicit (prologo) : rarior nec exemplis pauperior nec oratione defectior (c. 1v)

Incipit (testo) : Plato omnem naturam rerum, quod eius ad animalia (c. 1v)

Explicit (testo) : accessit nec remansit; Syrenas audiit nec accessit (c. 7v)

Descrizione interna


cc. 7v-19r


Autore:
Apuleius <sec. 2.>

Titolo identificato: Asclepius
Note: cfr. Moreschini, pp. 39-86.

Incipit (testo) : Deus, deus te nobis, o Asclepi ut divino (c. 7v)
Nota all'incipit: Precede: "Asclepius: Asclepius iste pro sole mihi est".

Explicit (testo) : nos ad puram et sine animalibus caenam (c. 19r)
Nota all'explicit: Precede: "Asclepius: Asclepius iste pro sole mihi est".

Descrizione interna


cc. 19r-31r


Autore:
Apuleius <sec. 2.>
    Nomi sul manoscritto
    Apuleius Madaurensis, citato a c. 19r

Titolo identificato: De Platone et eius dogmate
Note: cfr. Moreschini, pp. 87-145.

Titolo presente: Apuleii Madaurensis De habitudine doctrinarum et nativitate Platonis philosophi liber II (c. 19r)

Nomi presenti nel titolo:
Plato

Incipit (testo) : Platoni habitudo corporis cognomentum dedit, namque Aristocles (c. 19r)

Explicit (testo) : cupiditatibus parens obsequium suum tali fine moderetur (c. 31r)

Descrizione interna


cc. 31r-40r


Autore:
Apuleius <sec. 2.>
    Nomi sul manoscritto
    Appuleius, citato a c. 31r

Titolo identificato: De mundo
Note: cfr. Moreschini, pp. 146-188.

Titolo presente: Appulei de mundo liber (c. 31r)

Incipit (testo) : Consideranti michi et diligentius intuenti sepe alias (c. 31r)

Explicit (testo) : extimuit eique se totum dedit atque permisit (c. 40r)

Descrizione interna


c. 40v


Titolo elaborato: Descrizione di rimedi in caso di avvelenamento

Incipit (testo) : Si quis venenum acceperit vel maleficia aut medulla (c. 40v)

Explicit (testo) : sanguis illa ad faciem purgatus (c. 40v)

Descrizione interna


cc. 41r-77v


Autore:
Plinius Caecilius Secundus, Gaius <ca. 62-ca. 114>

Titolo identificato: Epistulae
Note: cfr. Schuster, pp. 1-159, l-V, 8, 9.

Incipit (primo testo) : Frequenter hortatus es tu epistolas quas paulo (c. 41r)
Nota all'incipit: Segue "Vale".

Explicit (primo testo) : requiram et, si quas addidero, non supprimam (c. 41r)
Nota all'explicit: Segue "Vale".

Incipit (ultimo testo) : [S]uades, ut historiam scribam, et suades non solus (c. 77v)

Explicit (ultimo testo) : scripta delectat. Sunt enim homines natura curiosi (c. 77v)

Osservazioni:
Sal.: "Plinius S. secundo suo salutem" (c. 41r).
Sal.: "Plinius Capitoni suo salutem" (c. 77v).
L'ultima epistola è incompleta.


Bibliografia non a stampa
Index manuscriptorum Bibliothecae FF. Ordinis Praedicatorum Florentiae ad Sanctum Marcum, anno Domini MDCCLXVIII (Biblioteca Medicea Laurenziana, San Marco 945), p. 146

Bibliografia a stampa
E. A. LOWE - E. K. RAND, A Sixth-Century Fragment of the Letters of Pliny the Younger: a Study of Six Leaves of an Uncial Manuscript preserved in the Pierpont Morgan Library New York, Washington, Carnegie Institution, 1922, pp. 44-57; G. BILLANOVICH, Dal Livio di Raterio al Livio del Petrarca, "Italia medioevale e umanistica" 2 (1959), pp. 103-178, in part. 159; B. L. ULLMAN, The Origin and Development of Humanistic Script, Roma, Edizioni di storia e letteratura, 1960, pp. 16-19; B. L. ULLMAN, The Humanism of Coluccio Salutati, Padova, Antenore,1963 (Medioevo e Umanesimo, 4), pp. 136, 155, 215, 216, 246, 265; G. BILLANOVICH, La prima lettera del Salutati a Giovanni di Montreuil, "Italia medioevale e umanistica", 7 (1964), pp. 337-350, in part. p. 342 n. 5; B. L. ULLMAN-PH. STADTER, The Public Library of Renaissance Florence. Niccolò Niccoli, Cosimo de' Medici and the Library of San Marco, Padova, Antenore, 1972 (Medioevo e Umanesimo, 10), pp. 217 n° 796, 285 M 242, 314; A. C. DE LA MARE, The Handwriting of Italian Humanists, I/1, Oxford, University Prees, 1973, pp. 35, 36 n. 6, 37, 38, 40 n. 3, Pl. VIIIh;
S. CAROTI-S. ZAMPONI, Lo scrittoio di Bartolomeo Fonzio umanista fiorentino, Milano, Edizioni il Polifilo, 1974, p. 7 (9); C. TRISTANO, Le postille del Petrarca nel Valicano lat. 2193 (Apuleio, Frontino, Vegezio, Palladio), "Italia medioevale e umanistica", XVII (1974), pp. 365-468, in part. p. 368; T. MASWLOSKI - R. H. ROUSE, Twelfth-Century Extracts from Cicero's "Pro Archia" and "Pro Cluentio" in Paris B. N. Ms. lat. 18104, "Italia medioevale e umanistica", XXII (1979), pp. 97-122, in part. 119; G. POMARO, L'attività di Ambrogio Traversari in codici fiorentini, "Interpres", II (1979), pp. 105-115, in part. p. 113; R. H. ROUSE, Florilegia and Latin Classical Autors in Twelfth-and Thirteenth - Century Orléans, "Viator", 10 (1979), pp. 131-160, in part. 155; P. K. MARSHALL - J.MARTIN - R. H. ROUSE, Clare College ms 26 and the Circulation of Aulus Gellius 1-7 in Medieval England and France, "Medieval Studies", 42 (1980), pp. 353-394, in part. 376; B. MUNK OLSEN, L'étude des auteurs classiques latins aux XV et XII siècles, I-III, Paris, Éditions du CNRS, 1982-1989, I, 1982, p. 15; Texts and Transmission. A survey of the Latin Classics, edited by L. D. REYNOLDS. Contributors P. K. Marshall, M. D. Reeve, L. D. Reynolds et al., Oxford, Clarendon Press, 1986, pp. XL-XLI; P. A. STADTER, Niccolò Niccoli: Winning Back the Knowledge of the Ancients, "Vestigia. Studi in onore di G. Billanovich" II, Roma, 1984, pp. 747-764, in part. p. 759; C. SALUTATI, De fato et fortuna, a cura di C. Bianca, Firenze, Olschki, 1985, pp. LXIII, LXIX; G. TANTURLI, L'interpunzione nell'autografo del "De origine civitatis Florentie et eiusdem famosis civibus" di Filippo Villani rivisto da Coluccio Salutati, in Storia e teoria dell'interpunzione. Atti del convegno internazionale di studi (Firenze, 19-21 maggio 1988), a cura di E. Cresti, N. Maraschio, L. Toschi, Roma, Bulzoni, 1992, pp. 65-88, in part. p. 68 n. 5; Die Handschriften der philosophischen Werke des Apuleius. Ein Beitrag zur Überlieferungsgeschichte, von RAYMOND KLIBANSKY und FRANK REGEN, Göttingen, Vandenhoeck & Ruprecht, 1993, pp. 74-75; V. FERA, La filologia del Petrarca e i fondamenti della filologia umanistica, in "Quaderni petrarcheschi", 9-10 (1992-1993), pp. 367-392, in part. p. 389; Pico, Poliziano e l'Umanesimo di fine Quattrocento. Catalogo a cura di P. Viti, Firenze, Olschki, 1994, p. 343; C. VECCE, Sannazzaro e Alberti. Una lettura del 'De re aedificatoria', in Filologia umanistica per Gianvito Resta, a cura di V. FERA e G. FERRAÚ, III, Padova, Antenore, 1997, pp. 1821 - 1860, in part. p. 1849; La Biblioteca di Michelozzo in S. Marco tra recupero e scoperta, catalogo a cura di MAGNOLIA SCUDIERI e GIOVANNA RASARIO, Firenze Museo di S. Marco 30 settembre - 30 dicembre 2000, Firenze, Giunti, 2000, p. 125 n° 15; P. LUCENTINI - V. PERRONE COMPAGNI, I testi e i codici di Ermete nel Medioevo, Firenze, Polistmpa, 2001 (Hermetica Mediaevalia, 1), p. 13

Riproduzioni
Riproduzione conservata nella Biblioteca Medicea Laurenziana: microfilm positivo e negativo (1969)

Fonti
Schuster = C. PLINI CAECILI SECUNDI Epistularum libri novem, Epistularum ad Traianum liber, Panegyricus, recensuit MAURITIUS SCHUSTER...Lipsiae, in aedibus B. G. Teubneri, 1933;
Moreschini = APULEI PLATONICI MADAURENSIS Opera quae supersunt III, De philosophia libri, edidit C. MORESCHINI, Stutgardiae et Lipsiae, in aedibus B. g. Teubneri, 1991


Progetto: Manoscritti Biblioteca Medicea Laurenziana
Autore della scheda: Gianna Rao
Ultima modifica: Lucia Negrini
Tipologia: scheda di prima mano
Data creazione: 08/11/2009 Data modifica: 30/11/2015
CNMS: CNMS\0000064325

Scarica in formato XML