Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, San Marco, S.Marco 362

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, San Marco, S.Marco 362


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000114802

Manoscritto membranaceo, guardie miste: cc. I, II, I', numer., II' guardie cart. mod.; c. III guardia membr. ant. numer.; fascicoli legati; 1452-12-26 data espressa a c. c. 76v; cc. III + 76 + II; numerazione rec. a matita nel marg. inf. destro e saltuariamente nel marg. sup. destro; bianca la c. 6r.

Dimensioni: mm 404 x 292 (c. 1).

Iniziali
Sono presenti iniziali, ornate.

Azzurro e oro
Presenza di oro e oro in foglia.

Legatura:
1751-1800, La legatura risale al 1768 ca. quando tutti i manoscritti, presenti in S. Marco, furono fatti rilegare dai frati Domenicani (cfr. ULLMAN-STADTER, The Public Library, p. 52).

Assi in cartone.

Coperta in pergamenaCoperta in pelleCoperta in carta, leg. in mezza pelle; piatti in carta dipinta a mano con punte in pergamena.

Decorata in oro.

Legatura restaurata, restaurato il dorso e i piatti (sec. XX).

sul dorso, impressi in oro: titolo in verticale "EUSEBII CHRONICON" e segnatura attuale "362".

Storia del manoscritto:
Il manoscritto fu vergato da Antonio di Mario nel 1452, come ricorda la nota a c. 76v: "Antonius Marii filius Florentinus civis atque notarius transcripsit Florentie VII Kl. ianuarias MCCCCLII. Valeas feliciter qui legis". Successivamente passò alla biblioteca del convento di S. Marco di Firenze ove confluì per il tramite di Filippo Lapaccini, frate dello stesso convento. A c. IIIv si legge, infatti: "Hic liber est Conventus Sancti Marci de ordine Predicatorum Florentie quem habuit a fratre Philippo de Lapaccinis de Florentia filio eiusdem Conventus qui attulit eum secum quando ingressus est religionem". Segue l'antica segnatura della biblioteca: "Ponatur in 8° bancho ex parte orientis". La stessa si trova anche nel margine superiore della stessa carta: "De bancho 8 orientali" ("8" è scritto su "decimo" barrato).
Al centro è una nota sul testo (sec. XV): "Mendosus est liber errore scriptoris, ideo corrigatur fideliter quo correcto hic versus deleatur". A c. IIIr è forse un'altra segnatura: "N° 27 Eusebius de temporibus".
Il manoscritto è presente nell'inventario del 1499-1500 della biblioteca di S. Marco: "Cronica Eusebii Hieronymi de temporibus cum superadditis Prosperi, in volumine reali sed basso in membranis valde pulchro pagonazo" (cfr. ULLMAN-STADTER, The Public Library, p. 141 n° 146).
Giunse nella Biblioteca Medicea Laurenziana nel 1883, come dimostra il cartellino cartaceo bordato d'azzurro, presente sul contropiatto anteriore, con su scritto il numero 9 (cfr. Antico Inventario, n° 9).
Altre mani mod. segnano a c. IIIv il n° "120" e sul contropiatto posteriore la nota : "cc I-76 7III. 1938. XVI TL" (Teresa Lodi?).

Nomi collegati alla storia:
*Convento di *San *Marco <Firenze>, possessore
    Nomi sul manoscritto
    Conventus Sancti Marci de ordine Predicatorum Florentie (c. IIIv)

Antonio di Mario, copista
    Nomi sul manoscritto
    Antonius Marii, citato a c. 76v

Lapaccini, Filippo, possessore
    Nomi sul manoscritto
    Philippo de Lapaccinis (c. IIIv)

Antiche segnature:
De bancho 8 orientali

Descrizione interna


cc. 1r-73v


Autore:
Eusebius : Caesariensis <ca. 260-ca. 340>

Altri nomi:
Hieronimus : d'Austria <priore dell'abbazia di S. Maria di Farfa ; 1531>, traduttore
    Nomi sul manoscritto
    Hieronimus, citato a c. 1r

Hieronymus <santo ; ca. 347-419>, traduttore

Titolo aggiunto: Eusebius De temporibus
Note: c. IIIr.

Titolo identificato: Chronicon (versio latina)
Note: cfr. CPG 3494; PL 27, 33-700.

Titolo presente: Cronica Eusebii Hieronimi cum superadditis Prosperi (c. 1r)

Incipit (testo) : Adiuro te quicumque hos descripseris libros per Dominum nostrum (c. 1r)

Explicit (testo) : barbaris et incensa domo, sepultura quoque caruit (c. 73v)

Osservazioni:
c. 1r "Obtestatio Eusebii";
cc. 1r-2r "Prefatio Hieronimi";
cc. 2r-3r "Prologus Eusebii";
cc. 3r-5v "Exordium"
cc. 6v-73v "Canones".

Descrizione interna


cc. 73v-76v


Autori:
Prosper : Aquitanus <pseudo>
    Nomi sul manoscritto
    Prosper, citato a c. 1r, 76v

Prosper : Aquitanus <santo ; ca. 390-463>

Titolo identificato: Epitoma Chronicorum
Note: cfr. CPL 2257; PL 27, 703-724.

Incipit (testo) : Hucusque Hieronimus presbiter ordinem precedentium diggessit annorum (c. 73v)
Nota all'incipit: Segue: "Hic finit Prosper post Hyeronimum".

Explicit (testo) : sibi parere compellit. Valentiniano VI et nono consulibus (c. 76v)
Nota all'explicit: Segue: "Hic finit Prosper post Hyeronimum".

Osservazioni:
Segue un elenco di date notevoli.


Bibliografia non a stampa
Index manuscriptorum Bibliothecae FF. Ordinis Praedicatorum Florentiae ad Sanctum Marcum, anno Domini MDCCLXVIII (Biblioteca Medicea Laurenziana, San Marco 945), p. 159; Antico Inventario S. Marco Mss. Ediz. Rari Stampati Manoscritti. Inventario dei codici mss. di S. Marco consegnati nel 1883 dal Comm. Cesare Donati direttore delle RR. Gallerie (Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, A 46), n° 9

Bibliografia a stampa
B. L. ULLMAN, The Origin and Development of Humanistic Script, Roma, Edizioni di Storia della Letteratura, 1960, pp. 104 n. 39; B. L. ULLMAN-PH. STADTER, The Public Library of Renaissance Florence. Niccolò Niccoli, Cosimo de' Medici and the Library of San Marco, Padova, Antenore, 1972 (Medioevo e Umanesimo, 10), p. 141 n° 146; I. C. CUNNINGHAM, Latin Classical Manuscripts in the National Library of Scotland, in "Scriptorium", 27 (1973), pp. 64-90, in part. p. 65; A. C. DE LA MARE, New Research on Humanistic Scribes in Florence, in Miniatura fiorentina del Rinascimento, 1440-1525. Un primo censimento, a cura di A. GARZELLI, I-II, Firenze, Giunta Regionale Toscana - La Nuova Italia, 1985, p. 482

Riproduzioni
Riproduzione conservata nella Biblioteca Medicea Laurenziana: microfilm positivo e negativo (1966).

Fonti
PL = Patrologiae cursus completus, seu biblioteca universalis...omnium SS. Patrum doctorum, scriptorumque ecclesiasticorum. Series Latina in qua prodeunt Patres ... Ecclesiae Latinae, I-CCXXI, cur J. P. MIGNE, Paris, s. n., 1844-1864;
CPG = Clavis Patrum Graecorum, que optimae quaeque scriptorum Patrum Graecorum recensiones a primaevis saeculis usque ad octavum commode recluduntur, cura et studio MAURITII GEERARD, I-V, Tunnhout, Brepols, 1974-1987 (Corpus Christianorum);
CPL = Clavis Patrum Latinorum, qua in Corpus Christianorum edendum optimas quasque scriptorum recensiones a Tertulliano ad Bedam commode recludit ELIGIUS DEKKERS, opera usus qua rem preparavit et iuvit AEMILIUS GAAR, Vindobonensis, editio tertia, aucta et emendata, Steenbrugis in Abbatia Sancti Petri, Brepols Editores Pontificii, 1995 (Corpus Christianorum, Series Latina)


Progetto: Manoscritti Biblioteca Medicea Laurenziana
Autore della scheda: Gianna Rao
Ultima modifica: Silvia Scipioni
Tipologia: scheda di prima mano
Data creazione: 08/11/2009 Data modifica: 03/04/2020
CNMS: CNMS\\0000064308

Scarica in formato XML