Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, San Marco, S. Marco 891

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, San Marco, S. Marco 891


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000105627

Manoscritto cartaceo, guardie cartacee; fascicoli legati; Allegato un biglietto sciolto numerato 23b; 1503-1550 data espressa a cc. cc. 1r, 22v (Cfr. infra, descrizioni interne.); cc. 79; La consistenza totale di 79 carte include la carta sciolta con numerazione recente 23b. Numerazione a penna, nel margine superiore, di Giovanni da Carmignano: 1-23. La numerazione esclude le prime due carte del fascicolo iniziale [d'ora in poi citate I e II] e le 53 carte finali del codice, in quanto bianche. Bianche anche le cc. IIr-v, 7r, 21r..

Dimensioni: mm 283 x 216 (c. 7r), mm 200 x 176 (c. c. 23b r).

Legatura:
1503, Datazione post quem; legatura originale.

Coperta in pergamena, Legatura a busta in pergamena floscia; rinforzi in pergamena sul dorso.

Decorazioni, Sul piatto anteriore, a penna: "Statuti del comune d'Ambra", al centro una stella a sei punte, sempre a penna. Più sopra la nota del possessore (cfr. infra).

Sul dorso, ms.: "Alcuni verbali di aule del comune d'Ambra 1503". Sotto due cartellini cartacei: uno, bordato d'azzurro, reca la segn. "82", l'altro la segn. attuale. Quest'ultimo copre una scritta ms. della quale si legge solo "L" iniziale.

Storia del manoscritto:
A c. Ir si legge: "Questo libro è di Giovanni di ser Francesco di Giovanni di Bene di Giovanni". Giovanni di ser Francesco da Carmignano (cfr. c. 7v) entrò in possesso di un volume che era stato appena iniziato con la registrazione di alcune sedute del comune d'Ambra e ne usò le pagine bianche (da c. 6v in poi) per annotare i suoi ricordi di carattere patrimoniale, a partire dal giorno (il 17 dicembre 1518) nel quale prese in moglie Caterina Brunacci. Forse Giovanni ebbe il registro come pegno per un debito; sul piatto anteriore, ora parzialmente evanita, scrisse infatti la nota: "Se venissi [a v]oi gli homini del comune d'Ambra, o [uno] [...d.s.o] di quello, dategli questo libro et fatevi dare lire 3 [e volgli] quel [me]no che voi volete o potete" (parte della nota è ripetuta a c. Ir: "Se venissi a voi gl'uomini del comune d'Anbra e son"). Forse attraverso il figlio di Giovanni, fra Felice al secolo Francesco (le cc. 22v-23v sono di sua mano), il volume giunse poi alla biblioteca del convento di San Marco al quale è probabile che frate Felice appartenesse; certo è che l'esistenza di rapporti tra la famiglia di Giovanni da Carmignano e i frati domenicani è attestata dallo stesso libro: a c. 22v si cita infatti "la sepoltura di detti quattro fratelli [zii di frate Felice] nella chiesa di Santo Marco di Firenze". Il volume rimase al convento marciano fino al 1883. In quell'anno pervenne, insieme ad altri 193 manoscritti, alla Biblioteca Medicea Laurenziana; a ricordo dell'evento resta il cartellino con bordo azzurro, apposto sul dorso, recante la segnatura "82" [ = Antico Inventario 1883]. In Laurenziana il manoscritto confluì nel già esistente fondo S. Marco ove gli fu data l'odierna segnatura (a 92 codici, gli attuali S. Marco 862-953, che non avevano una propria numerazione-collocazione fu assegnata una numerazione che continuava quella settecentesca); la segnatura attuale si legge, vergata a matita, a c. Ir; nella stessa carta, sempre a matita, fu poi annotata la segnatura "129".

Nomi collegati alla storia:
*Ambra : d' <comune>, possessore
    Nomi sul manoscritto
    Comune d'Ambra, citato a c. piatto anteriore

*Convento di *San *Marco <Firenze>, possessore
    Nomi sul manoscritto
    S. Marco, citato a c. Ir

Brunacci, Caterina, altra relazione di D.E.
    Nomi sul manoscritto
    Chaterina figliuola di Zanobi di Jacopo Brunacci, citato a c. 7v

Francesco : da#Carmignano <frate Felice>, possessore
    Nomi sul manoscritto
    Fra Felice di Giovanni di ser Francesco, citato a c. 22v (A margine: "Francesco in secolo")

Giovanni : da#Carmignano, possessore
    Nomi sul manoscritto
    Giovanni di ser Francesco di Giovanni da Charmignano, citato a c. 7v

Antiche segnature:
129 [a matita]

82 [Antico Inventario]

Descrizione interna


cc. 1r-6r


Autore:
*Ambra : d' <comune>
    Nomi sul manoscritto
    Comune di Ambra, citato a c. piatto anteriore

Titolo aggiunto: Alcuni verbali di aule del comune d'Ambra 1503[-1504]
Note: Titolo sul dorso.

Titolo aggiunto: Statuti del comune d'Ambra
Note: Presente sul piatto anteriore.

Osservazioni:
Si tratta della copia dei verbali di alcune sedute consiliari tenutesi tra il 31 dicembre 1503 (c. 1r) e il 23 gennaio 1504 (1503 stile fiorentino, c. 5v); forse sono riferibili al comune di Poggio a Caiano, designato Ambra per la famosa villa medicea (cfr. "Ambra del Poggio a Caiano" in Repetti, Dizionario), che si trovava nel distretto di Carmignano: di Carmignano è del resto Giovanni di ser Francesco, possessore del volume (cfr. infra storia del ms. e descrizione interna successiva).

Descrizione interna


cc. 6v-23v, 23b


Autori:
Brunacci, Giovanni Battista
    Nomi sul manoscritto
    Giovanbatista di Zanobi Brunacci, citato a c. 23b v

Francesco : da#Carmignano <frate Felice>
    Nomi sul manoscritto
    Fra Felice di Giovanni di ser Francesco, citato a c. 22v

Giovanni : da#Carmignano
    Nomi sul manoscritto
    Giovanni di ser Francesco di Giovanni da Charmignano, citato a c. 7v

Altri nomi:
Zanobi : da#Carmignano, altra relazione di D.I.
    Nomi sul manoscritto
    Zanobi, citato a c. Iv

Titolo elaborato: Ricordi di Giovanni e Francesco da Carmignano [1518-1550]

Osservazioni:
Le cc. 6v-22v sono di mano di Giovanni da Carmignano che vi appone i suoi ricordi facendoli precedere dall'annotazione (c. 6v) “Al nome d'Iddio et della sua madre gloriosa vergine Maria et del nostro protettore sancto Giovanni Batista. In su questo libro terrò conto del dare et avere alla vinitiana et farò ricordo quando et in che dì tolsi donna e dal quel dì innanzi iscriverrò ogni chosa cioè dare et avere”. Giovanni da Carmignano appunta le sue ricordanze in ordine cronologico dal 17 dicembre 1518 (c. 7v) al 18 dicembre 1526 (c. 22v); a c. Iv registra poi la nascita del figlio Zanobi, avvenuta il 19 luglio 1528; di Giovanni sono inoltre le note di possesso a c. Ir, alcuni conti registrati sempre a c. Ir e la nota sul piatto anteriore. Il figlio di Giovanni, frate Felice al secolo Francesco, trascrive invece, l'11 agosto 1550, le cc. 22v-23v e inserisce un biglietto sciolto (c. 23 b) contenente un ricordo dello zio Giovanni Battista Brunacci datato 3 giugno 1535.


Bibliografia non a stampa
Antico inventario S. Marco. Mss. Ediz. Rari Stampati Manoscritti. Inventario dei codici manoscritti di San Marco consegnati nel 1883 dal Comm. Cesare Donati direttore delle RR. Gallerie (Biblioteca Medicea Laurenziana, A. 46), n° 82.

Riproduzioni
Riproduzioni conservate nella Biblioteca Medicea Laurenziana: microfilm positivo e negativo

Fonti
Antico Inventario = Antico inventario S. Marco. Mss. Ediz. Rari Stampati Manoscritti. Inventario dei codici manoscritti di San Marco consegnati nel 1883 dal Comm. Cesare Donati direttore delle RR. Gallerie (Biblioteca Medicea Laurenziana, A. 46); Repetti, Dizionario = EMANUELE REPETTI, Dizionario geografico fisico storico della Toscana, I-V e Appendice, Firenze, presso l'autore, 1833-1846 (ristampa 1972; online su www.archeogr.unisi.it/repetti); Richa, Notizie istoriche = GIUSEPPE RICHA, Notizie istoriche delle chiese fiorentine divise ne' suoi quartieri, I-X, Firenze, Viviani, 1754-1762.


Progetto: Manoscritti Biblioteca Medicea Laurenziana
Autore della scheda: Gianna Rao
Ultima modifica: Sabina Magrini
Tipologia: scheda di prima mano
(Scheda a cura di Laura Regnicoli)
Data creazione: 23/06/2009 Data modifica: 23/06/2009
Numero di inventario: 207536
CNMS: CNMS\0000060119

Scarica in formato XML