Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Roma, Biblioteca Angelica, Manoscritti greci, ms.gr.102

Roma, Biblioteca Angelica, Manoscritti greci, ms.gr.102


Scheda manoscritto

Vedi la descrizione del Fondo

CNMD\0000151397

Sfoglia le immagini di manoscritto (4)

Sfoglia le immagini di manoscritto esterne a MOL (1)

vedi Internet culturale


Manoscritto cartaceo, guardie cartacee; carte di guardia anteriori: A-B n.n, I numerata a lapis nell'angolo superiore esterno; carte di guardia posteriori: C, D n.n.; fascicoli legati; 1501-1535 data stimata; cc. III + 369 + II; cartulazione antica a penna nell'angolo superiore esterno del recto di ogni carta, che salta la c. 30, e compare sino a c. 76; cartulazione moderna a lapis, nel medesimo angolo continua a e corretta..

Dimensioni: mm 335 x 234 (c. 78).

Filigrane:
cc. 1-79: ancre (simile a Briquet 464, Innsbruck, 1499); cc. 80-111, 118-119, e 270-369: ancre (simile a a Briquet 477, Innsbruck 1499); cc. 112-117, 120-369: flèche (simile a Briquet 6295, Firenze 1521-1522).

Fascicolazione:
1/8 (cc. 1-8); 2/8 (cc. 9-16); 3/8 (cc. 17-24); 4/8-1 (cc. 25-31, la c. 27 è attaccata con braghetta); 5/8 (cc. 32-39); 6/8 (cc. 40-47); 7/8 (cc. 48-55); 8/8 (cc. 56-63); 9/8 (cc. 72-72); 11/10 (cc. 80-89); 12/10 (cc. 90-99); 13/10 (cc. 100-109); 14/10 (cc. 110-119); 15/10 (cc. 120-129); 16/10 (cc. 130-139); 17/10 (cc. 140-149); 18/10 (cc. 150-159); 19/10 (cc. 160-169); 20/10 (cc. 170-179); 21/10 (cc. 180-189); 22/10 (cc. 190-199); 23/10 (cc. 200-209); 24/10 (cc. 210-219); 25/10 (cc. 220-229); 26/10 (cc. 230-239); 27/10 (cc. 240-249); 28/10 (cc. 250-259); 29/10 (cc. 260-269); 30/10 (cc. 270-279); 31/10 (cc. 280-289); 32/10 (cc. 290-299); 33/10 (cc. 300-309); 34/10 (cc. 310-319); 35/10 (cc. 320-329); 36/10 (cc. 330-339); 37/10 (cc. 340-349); 38/10 (cc. 350-359); 39/10 (cc. 360-369, cc. 368 e 369 n.n.).

Segnatura dei fascicoli:
cc. 1-72, segnature apposte al centro del margine inferiore del recto della prima carta: c. 1r (α); c. 9r (β); c. 17r (γ); c. 25r (δ); c. 32r (ε); c. 40r (Ïš); c. 48r (ζ); c. 56r (η); 64r (θ); 72r (ι).
Tra le cc. 120r-200r ogni fascicolo è segnato con numeri arabi apposti nell'angolo superiore esterno del recto della prima carta: c. 120 (1); c. 130 (2); 140 (3); 150 (4); 160 (5); 170 (6); 180 (7); 190 (8); 200 (9).

Specchio rigato:
cc. 1-79: <215x120> margine superiore 30 mm, margine inferiore 95 mm, margine interno 27 mm, margine esterno 80 mm, interlinea ; cc. 80-369 <235x140>; margine superiore 33 mm, margine inferiore 86 mm, margine interno 23 mm, margine esterno 63 mm, interlinea 8 mm.

Righe:
cc. 1-79: 30 righe; cc. 80-369: 24 righe per pagina.

Disposizione del testo:
a piena pagina.

Richiami:
da c. 89v apposti richiami in verticale nel margine inferiore a destra del verso dell'ultima carta di ogni fascicolo.

Scrittura e mani:
cc. 1r-77v: mano di Arsenio Aristobulo Apostolio; cc. 80r-367r: mano di Giovanni Puccini. Le cc. 78r-79v, 367v-369v sono bianche. Si tratta chiaramente di un raccordo imperfetto. Aristobulo Apostolio termina nella prima metà della c. 77v, il fascicolo termina a c. 79. A c. 80r inizia Giovanni Puccini, con parziale sovrapposizione di testo, che egli stesso cassa.

Inchiostro:
bruno.

Decorazione
Databile 1501-1535.

Iniziali
Iniziali semplici.

Scuola della decorazione:
realizzata dal copista, solo alle cc. 1r-77v, la decorazione è limitata a qualche iniziale e titolo in rosa.

Legatura:
1971, legatura di restauro; taglio del libro in rosso, apparentemente mai raffilato, recante autore e titolo.

Assi in cartone.

Coperta in pergamena.

Legatura restaurata, restauro di Mario Lelli, 1971.

Storia del manoscritto:
il codice risulta in Biblioteca Angelica sicuramente dal secolo XVIII. Alla p. 4 dell'Ang. lat. 1078, catalogo della Biblioteca Angelica di Basile Rasseguier (compilato tra1704 e 1734) si legge: «Alexander Aphrodisiensis medici comment. In Metaphysicam Aristotelis graece. Fol. S.Θ.7.1». Sul codice, di mano dello stesso Basile Rasseguier, si legge a c. Ir: «Alexandri Aphrodisiensis medici in Metaphysicam Aristotelis Commentarius graece» e a c. 1r: «Alexandri Aphrodis. [[supra Aristotelis]] in Metaphysicam» . Potrebbe essere dei manoscritti di Egidio da Viterbo, ma non presenta alcuna nota autografa di Egidio.

Nomi collegati alla storia:
Apostolios, Arsenios <vescovo di Monembasia ; 1465-1535>, copista

Egidio : da#Viterbo <O.E.S.A. ; 1469-1532>, possessore

Puccini, Giovanni <copista ; 1451-1550>, copista

Rasseguier, Basile <bibliotecario ; 1659-1734>, altra relazione di D.E.

Antiche segnature:
S.Θ.7.1 (Biblioteca Angelica).

C.2.10 (Biblioteca Angelica).

Data di entrata in biblioteca:
1501-1734

Descrizione interna


cc. 1r-367r


Autore:
Alexander : Aphrodisiensis <sec. 3.>

Titolo identificato: In Aristotelis Metaphysica

Nomi presenti nel titolo:
Aristoteles <384-322 a.C.>

Incipit (testo, acefalo) : ὐτι δὐ³ ἐστι τιμιὐ½τερον (c. 1r)

Explicit (testo, mutilo) : οἐ·ον δὐ³κα ἐ„νδρας καὶ τὰ ὅμοια (c. 367r)

Osservazioni:
cc. 1r-68r: α
cc. 68v-77v: β sino a β 2 997a. La c. 77v è scritta sono nella metà superiore;
cc. 78r-79v: bianche senza salto di testo
cc. 80r: β da β 2 997a - ι 6 1057a. Senza salto di testo, anzi c'è parziale sovrapposizione di testo, si ripete il paragrafo β 2 997a; la parte comune a c. 80r è cassata dallo stesso copista;
c. 1r: "λεὐ·πει ἐνταῦθα ἐ¡ ἀρχὐµ". In effetti l'inizio è acefalo, ma ciò è consonante con parte della tradizione.
c. 367r: "in exemplari non sunti reliqua alexandri dicta".


Bibliografia a stampa
G. Muccio - P. Franchi de' Cavalieri, Index codicum graecorum Bibliothecae Angelicae, in «Studi italiani di filologia classica» 4, 1896, pp. 7-184, in part. 9-10, 19 n. 2, 141, 173.
Ae. Piccolomini, Index codicum graecorum Bibliothecae Angelicae. Ad praefationem additamenta, in «Studi italiani di filologia classica» 6, 1898, pp. 167-184, in part. 174.
F.X. Martin (O.S.A.), Egidio da Viterbo, 1469-1518: A Study in Renaissance and Reform History, unpublished doctoral dissertation, Cambridge 1958, p. 36.
J.W. O'Malley, Giles of Viterbo on Church and Reform. A Study in Renaissance thought, Leiden 1968 (Studies in Medieval and Reformation Thought 5), pp. 48 n. 3, 194.
J. Whittaker, Greek manuscripts from the library of Giles of Viterbo at the Biblioteca Angelica in Rome, in «Scriptorium» 31, 1977, pp. 212-239, in part. 216, 231, 237.
Repertorium der griechischen Kopisten, 800-1600, 1. Teil, Handschriften aus Bibliotheken Grossbritanniens, A. Verzeichnis der Kopisten, erstellt von E. Gamillscheg und D. Harlfinger, B. Paläographische Charakteristika, erstellt von H. Hunger, C., Tafeln; 2. Teil, Handschriften aus Bibliotheken Frankreichs und Nachträge zu den Bibliotheken Großbritanniens, A. Verzeichnis der Kopisten, erstellt von E. Gamillscheg und D. Harlfinger, B. Paläographische Charakteristika, erstellt von H. Hunger, C. Tafeln; 3. Teil, Handschriften aus Bibliotheken Roms mit dem Vatikan, A. Verzeichnis der Kopisten, erstellt von E. Gamillscheg, unter Mitarbeit von D. Harlfinger - P. Eleuteri, B. Paläographische Charakteristika, erstellt von H. Hunger, C. Tafeln, Wien 1981-1997 (Österreichische Akademie der Wissenschaften. Veröffentlichungen der Kommission für Byzantinistik, III/1-3 A-C), in part. 3, nr. 46, nr. 295.


Autore della scheda: Elisabetta Sciarra
Tipologia: scheda di prima mano
(scheda di Elisabetta Sciarra)
Data creazione: 27/01/2010 Data modifica: 14/10/2010
Numero di inventario: 35935
CNMS: CNMS\\0000028142

Scarica in formato XML