Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Scheda fondo

Scheda fondo

BibliotecaMilano, Biblioteca comunale centrale (Palazzo Sormani)
FondoManoscritti
Storia del fondo
È un Fondo in cui confluiscono manoscritti, dattiloscritti e lettere di diversa provenienza.
Tra i manoscritti si conserva un volume miscellaneo che contiene parti a stampa postillate da Giuseppe Parini (1729-1799) (vedi Fondo Stampati) e un manoscritto di una lezione tenuta da padre Giovan Battista Noghera, il tutto riguardante la polemica sulla questione della lingua intercorsa negli anni 1756-1757 tra il Parini e il padre servita Alessandro Bandiera (1699-1770). Probabilmente fu lo stesso Parini a riunire in un unico volume i diversi opuscoli.
Un'altra significativa presenza per la storia imprenditoriale italiana e milanese in particolare è il dattiloscritto in due tomi di Ettore Conti (1871-1972) Il taccuino di un borghese, pervenuto nel 1960 con la biblioteca di Alessandro Casati (1881-1955) (vedi Fondo Alessandro Casati), probabilmente l'unica copia superstite delle cinque conosciute.
Si conservano alcune riviste americane di arredamento con note autografe di Giacomo Puccini (1858-1924).
Lo scrittore dialettale Silvio Crepaldi (1879-1956) donò in anni diversi, a partire dal 1940, 24 manoscritti e dattiloscritti di sue opere, 4 ritagli di giornale e 14 lettere a lui inviate da diversi corrispondenti negli anni 1897-1925.
Del poeta milanese Delio Tessa (1886-1939) la Biblioteca possiede due quaderni autografi [Segnatura: ms. M MSS 37/1-2] acquistati nel 2002 e un manoscritto [Segnatura: ms. R MSS 34] donato nel 2008 da Luigi Maria Guicciardi.

Un consistente nucleo di missive, circa 308, di Gerolamo Rovetta (21851-1910) ad Augusto Mazzucchetti (1862-1914) fu donato nel 1964 dalla figlia Lavinia Mazzucchetti (1889-1965), [Segnatura: ms. N MSS 6].
Non è nota invece la provenienza di 33 lettere di diversi corrispondenti a Giuseppe Lesca (1865-1944) e di alcuni suoi manoscritti e dattiloscritti (appunti e stesure), [Segnature: ms. V MSS 11/10-17; ms. U MSS 31/1-30].
Tra le lettere di importanti personaggi del mondo della cultura italiana dell'Ottocento e del Novecento si segnalano quelle di Sem Benelli, Gabriele D'Annunzio, Edmondo De Amicis, Sabatino Lopez, Giovanni Pascoli, Giacomo Puccini e Vanni Scheiwiller.

[Segnatura del Fondo: ms. (lettera dell'alfabeto latino) MSS (numero arabo)]

Bibliografia minima*
- Lavinia Mazzucchetti, Un'amicizia di Gerolamo Rovetta, Milano-Roma, Centro editoriale dell'Osservatore. Estr. da "Osservatore politico letterario", n. 6, giugno 1961, pp. 1-16; n. 7, luglio 1961, pp. 1-16; n. 8, agosto 1961, pp. 1-20
- Vittore Armanni, Ettore Conti e il "Taccuino di un borghese": la costruzione di una autobiografia, in "Archivi e imprese", n. 6, luglio-dicembre 1992, pp. 3-19
- Gerolamo Rovetta, Romanticismo, dramma in quattro atti. A cura di Fabio Pagliccia, Lanciano, Casa ed. Rocco Carabba, 2007
- Gerolamo Rovetta, I disonesti, dramma in tre atti. A cura di Fabio Pagliccia, Lanciano, Casa ed. Rocco Carabba, 2009
- Mauro Novelli, Delio Tessa. Abbozzi e inediti con un aggiornamento bibliografico, Milano, Biblioteca Comunale, 2011
- Delio Tessa, Il Belli illustrato da Delio Tessa, in M. Novelli, Delio Tessa, cit., pp. 103-114; poi in "il 996" rivista del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli, a. X, n. 1, gennaio-aprile 2012, pp. 47-53.

*Per una bibliografia completa si rimanda a quella che accompagna i singoli documenti.
Manoscritti appartenenti al fondoNon definito
Segnature registrate in Manus2
Schede in lavorazione2