Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Scheda fondo

Scheda fondo

BibliotecaGenova, Biblioteca Universitaria, Genova
FondoCarte Tito Rosina
Storia del fondo
L'Archivio del critico letterario Tito Rosina (Genova 1899-1958), esponente di una agiata famiglia della borghesia commerciale genovese cresciuto e formatosi a Genova, è costituito da un ricco epistolario comprendente oltre un migliaio di lettere autografe inedite e 400 copie di lettere di Tito Rosina relative a circa 300 corrispondenti a suo tempo ordinato dalla figlia Bernadette Rosina, che lo ha custodito fino all'acquisizione nel 2012 da parte della Biblioteca Universitaria di Genova.
L'Archivio comprende inoltre una “Appendice” contenente materiale documentario di diversa tipologia relativo all'attività letteraria e rapporti con editori e traduttori.
Rosina pubblica e stampa i suoi libri presso importanti editori del tempo, quali Principato ed Emiliano degli Orfini. Molti sono gli studi e approfondimenti dedicati a D'Annunzio: la sua ricca bibliografia dannunziana annovera i seguenti volumi: Attraverso le città del silenzio di Gabriele D'Annunzio : fonti e interpretazioni, Messina, Principato, 1931; D'Annunzio e la poesia di Garibaldi, prefazione di Aldo Capasso, Genova, Emiliano degli Orfini, 1934; Genova e Gabriele D'Annunzio, Genova, Emiliano Degli Orfini, 1938; Mezzo secolo de La figlia di Jorio, Milano, Principato, 1955; Celebrazioni dannunziane : i cinquant'anni de La figlia di Iorio, Genova, Siletto, 1955; Saggi dannunziani. Carducci e D'Annunzio, Pascoli e D'Annunzio..., Genova, Edmondo Del Mastro, 1952; Noterelle dannunziane : appunti e spunti di erudizione dannunziana, Genova, Sigla Effe, 1958.
Si occupa anche di autori contemporanei come Tozzi e Ceccardo Roccatagliata Ceccardi, dedicando loro due monografie: Federigo Tozzi. Saggio critico, prefazione di Orio Vergani, Genova, Emiliano Degli Orfini, 1935; Antologia ceccardiana. Introduzione e scelta di Tito Rosina, Genova, E. Degli Orfini, 1937; Ceccardo Roccatagliata Ceccardi, Genova, E. degli Orfini, 1937; infine il volume postumo arricchito da una corposa e densa prefazione di Riccardo Bacchelli: La congiura del Catilina genovese, Liguria ispiratrice, Ceccardo Roccatagliata Ceccardi, Roma, Canesi, 1962.
Importanti e saldi i suoi rapporti con la Biblioteca Universitaria di Genova, da lui assiduamente frequentata per preparare e documentare i suoi lavori, tanto che la Direzione del tempo gli concesse sia un ufficio riservato sia la possibilità di ricevere corrispondenza a lui indirizzata direttamente in Biblioteca.
L'epistolario, oggetto della presente catalogazione, caratterizza la parte preponderante dell'Archivio ed è collocabile in un arco cronologico che va dagli Anni Trenta del '900 fino al 1958 anno della morte di Rosina, ed è emblematico delle relazioni da lui intrecciate con esponenti della letteratura e della cultura italiana e ligure, alcuni dei quali già rappresentati in altri Archivi letterari posseduti dalla Biblioteca Universitaria di Genova.
Tra i molti corrispondenti basti ricordare Riccardo Bacchelli, Carlo Bo, Angelo Barile, Aldo Capasso, Carlo Emilio Gadda, Giovanni Monleone, Eugenio Montale, Mario Praz, Paolo e Lucia Rodocanachi, Camillo Sbarbaro, Angelo Sodini, critico letterario e traduttore. Da segnalare infine un consistente gruppo di lettere e documenti di vari corrispondenti, alcuni dei quali riguardanti l'Istituto Storico della Resistenza in Liguria.
La parte strettamente libraria correlata all'Archivio, è di consistenza molto ridotta limitata ad opere riguardanti esclusivamente edizioni dannunziane e di critica dannunziana o relative all'impresa di Fiume.
Manoscritti appartenenti al fondoNon definito
Segnature registrate in Manus573
Schede in lavorazione3
Schede pubblicate569 - Sfoglia le schede