Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Scheda fondo

Scheda fondo

BibliotecaBrindisi, Biblioteca pubblica arcivescovile A. De Leo
FondoFondo Guadalupi
Storia del fondo
Il Fondo Guadalupi, relativo a mons. Domenico Guadalupi, fu donato alla Fondazione Biblioteca pubblica arcivescovile “A. De Leo” in due tempi, nel 1970 e nel 1981, dal ragioniere Vito Bungaro e dal dottor Antonio Fischietto. Esso è composto da 19 buste di cui 7 cartelle di documentazione varia sulla vita politica e familiare del prelato brindisino e le restanti 12 relative alla corrispondenza, per un totale di 5000 lettere. Quest'ultime, di cui 4000 catalogate, sono suddivise per mittenti o destinatari e raggruppate in fascicoli (camicie). Lo studio di tale fondo consente di identificare importanti figure risorgimentali e di comprendere diverse sfaccettature del ruolo politico della Santa Sede in quel periodo, essendo stato il Guadalupi, tra il 1855 e il 1859, delegato apostolico al governo delle Province di Orvieto, Spoleto e Civitavecchia, territori considerati strategici durante gli anni dell'unita d' Italia. I documenti abbracciano un arco di tempo che va dal 1825 al 1901 e di notevole interesse risultano quelli riguardo la corrispondenza ufficiale tra il 1841 e il 1876 perché indicativa del ruolo del prelato nello scenario politico durante gli anni caldi delle lotte risorgimentali. Tra i mittenti spicca fra tutti il cardinale Giacomo Antonelli, Segretario di Stato di Pio IX.
Manoscritti appartenenti al fondoNon definito
Segnature registrate in Manus17
Schede in lavorazione15