Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Scheda fondo

Scheda fondo

BibliotecaMessina, Biblioteca regionale universitaria Giacomo Longo, Messina
FondoFondo S. Salvatore
Storia del fondo
Il Fondo del S. Salvatore, di grande importanza per lo studio e la conoscenza della cultura italo-greca, di proprietà dell'omonimo monastero basiliano de lingua phari, fondato ufficialmente da Ruggero II nel 1131, costituisce uno dei rari casi in cui una parte ragguardevole di una raccolta libraria si conserva ancora nella sede d'origine. Essa è costituita da manoscritti di provenienza diversa, alcuni vergati anche in epoca precedente alla fondazione del monastero, databili complessivamente tra il IX ed il XVII secolo, quando, nel 1683, Benedetto Brancato sottoscrive il Salterio del Messan. gr. 36.
La tipologia delle opere riconducibili alla raccolta è costituita da testi diversi che rispecchiano la struttura della cultura monastica italo-greca. Di rilievo la parte riservata al Vecchio e Nuovo Testamento, cui si aggiungono i testi fondamentali della letteratura patristica e i libri della liturgia corrente di uso quotidiano.
Il fondo, i cui due inventari cinquecenteschi latini sono conservati nel Paris. Lat. 13075, e quello greco coevo nel Paris. Suppl. Gr. 798, ha subito notevoli dispersioni nei secoli.
Alla fine del XVII secolo Pietro Menniti, eletto abate generale dei basiliani nel maggio 1696, fece confluire al S. Salvatore codici provenienti da altri monasteri siciliani e il fondo raggiunse l'attuale consistenza di 175 codici, in gran parte membranacei, e di due rotoli.
Nel 1872 il cartofilacio del S. Salvatore viene trasportato sotto la direzione del bibliotecario, Gaetano Caracciolo, nella Biblioteca Regia di Messina e, nel 1879, lo stesso Caracciolo propone al ministero della Pubblica Istruzione il “papas” del clero greco Filippo Matranga per la redazione di un catalogo descrittivo che, iniziato dopo apposita autorizzazione ministeriale, fu ultimato nell'ottobre 1885 e si conserva manoscritto nell'attuale Biblioteca.
Manoscritti appartenenti al fondoNon definito
Segnature registrate in Manus53
Schede in lavorazione11
Schede pubblicate42 - Sfoglia le schede