Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Norme catalografiche

home > Torlonia, Giovanni Raimondo

Torlonia, Giovanni Raimondo

Data creazione: 28/02/2019. Data di modifica: 0-/-0/0000

Codice CNMN: CNMN\0000321838

Nome: Torlonia, Giovanni Raimondo

Qualifica: banchiere

Datazione: 1754-1829

Forma:  Forma accettata e identificata

Varianti manoscritte:
Gio. Torlonia

Nota biografica:
Giovanni Raimondo Torlonia, figlio del capostipite, Marin Tourlonias. Giovanni Torlonia, nel periodo in cui Roma era stata occupata dalle truppe napoleoniche aveva realizzato anche fortunate speculazioni con i Francesi, ebbe buon gioco ad offrire ai nobili romani prestiti garantiti dalle loro proprietà fondiarie e immobiliari, attraverso il Banco Marino Torlonia, divenuto in seguito Banco Torlonia e Compagni, liquidato poi, nel 1863, dal figlio Alessandro, ormai principe. Per nobilitare la famiglia Torlonia cominciò invece a comprare, mentre acquisiva terre palazzi e collezioni d'arte, anche alcuni dei relativi titoli nobiliari: nel 1803 il ducato di Bracciano e la Contea di Pisciarelli dagli Odescalchi; nel 1809 il marchesato di Romavecchia e Turrita; nel 1820 i ducati di Poli e Guadagnolo dai Conti; nel 1822 Capo di Monte, Morata e Bisenzio dal Principe Stanislao Poniatowski. Intanto il Papa Pio VII lo nominava nel 1809 Nobile Romano e Nobile di Viterbo e finalmente 1º Principe di Civitella Cesi (titolo di Princeps Romanus appositamente creato) nel 1814.

Note al nome, fonti o note bibliografiche:
<https://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_Raimondo_Torlonia> consultato in data 28.02.2019