Manus
Home Ricerca Indici Progetti speciali Biblioteche News Links

home > Scheda biblioteca

Scheda biblioteca

CodiceIT - MI0162
CittàMilano
DenominazioneBiblioteca comunale centrale (Palazzo Sormani)
IndirizzoC.so di Porta Vittoria 6, 20122 Milano (MI) - Lombardia
Tipologia amministrativaEnti territoriali. Comune
Stima manoscritti moderni126 databili ai sec. XVI-XIX; 373 del XX sec.
Manoscritti appartenenti al fondoNon definito
Segnature registrate in Manus3234
Schede in lavorazione82
Schede pubblicate3153
Notizie storiche
La biblioteca ha dichiarato nel 2007 di non possedere manoscritti medievali.

La Biblioteca Comunale di Milano ha origine intorno al 1890, in seguito a disposizioni testamentarie di studiosi e mecenati milanesi. Con il nome di “Civica” trova collocazione a Palazzo Marino nella “Sala dell'Orologio”, dove rimane fino al 1909 quando, per esigenze di spazio, viene trasferita nello storico Palazzo dei Giureconsulti. Nel 1911, in seguito alla vendita del Palazzo alla Camera di Commercio, la Civica è di nuovo costretta a traslocare, andando ad occupare l'ala destra del Museo di Storia Naturale. Nel settembre del 1914 un altro cambio di sede: viene spostata al Castello Sforzesco, nei locali della cortina di sud-est. Qui rimane, incrementando le proprie raccolte e nel contempo ampliando le porzioni di spazio assegnatele, fino alla seconda Guerra Mondiale quando nella notte tra il 12 e il 13 agosto del 1943, a causa dei violenti bombardamenti sulla città di Milano, l'ala del Castello occupata dalla Biblioteca, diventata dal 1940 “Comunale”, viene distrutta insieme al suo patrimonio librario (circa 200.000 volumi), agli schedari e a tutti gli arredi. Salva, perché diversamente dislocata, l'emeroteca.
Grazie anche all'impegno di privati cittadini, di personalità del mondo della cultura, di case editrici e di istituti culturali italiani e stranieri la consistenza delle raccolte è, nel giro di pochi anni, ricostituita. Contemporaneamente matura nella pubblica amministrazione l'esigenza di dotare la città di una nuova sede più funzionale e adeguata ad accogliere una moderna biblioteca. Nel 1948 la scelta cade su Palazzo Sormani, altra vittima dei bombardamenti. Risalgono al 1950 i primi stanziamenti per iniziare i lavori di ricostruzione e di adeguamento del palazzo ad ospitare la nuova biblioteca. Il 10 marzo 1956 ha luogo l'inaugurazione ufficiale. Il risalto dato dalla stampa e dalla televisione all'avvenimento favorisce probabilmente la destinazione di ulteriori donazioni e accanto ai volumi a stampa iniziano ad affluire anche archivi letterari di personalità del mondo della cultura milanese e singoli materiali autografi del ”˜900 che vanno così ad aggiungersi a quelli pervenuti nel periodo in cui la Biblioteca aveva ripreso la sua attività al Castello.
Già durante la sua permanenza al Castello Sforzesco “Si afferma definitivamente la sua fisionomia di biblioteca moderna, in grado di soddisfare le esigenze di studio di tutti i cittadini grazie alla buona organizzazione e agli orari di apertura, estesi, a partire dal 1928, anche alle ore serali”. Non si è quindi venuto a creare quell'inutile doppione delle due biblioteche, l'Ambrosiana e la Braidense, paventato all'inizio del secolo scorso da Giuseppe Fumagalli.
La “Sormani” è oggi la principale biblioteca del sistema delle Biblioteche Comunali di Milano. Di carattere generale e aggiornata su tutti i campi del sapere, ha un patrimonio documentario particolarmente ricco nelle scienze umanistiche, giuridiche e artistiche. L' accesso alla biblioteca è libero e gratuito per tutte le persone di età superiore ai 14 anni.

Per informazioni sulla Biblioteca Comunale, sulle sue raccolte e per conoscere la storia di Palazzo Sormani vai al Sito ufficiale.

Per consultare i Fondi Manoscritti vai al Catalogo della Biblioteca.

Bibliografia essenziale
- Giovanni Bellini, Una grande biblioteca moderna a Milano: La Civica, Milano, Comune di Milano, 1932. Estr. da “Rivista Milano”
- Giovanni Bellini, La Comunale di Milano, biblioteca moderna, Milano, Comune, 1951. Estr. da “Milano” 1951
- Giovanni Bellini, La Biblioteca comunale di Milano nella sua nuova sede, Roma, Palombi, 1956. Estr. da “Accademie e Biblioteche d'Italia”, a. XXIV, n. 2-3, 1956
- Giovanni Bellini, La Biblioteca Comunale di Milano: Palazzo Sormani 1956, Milano, Comune di Milano, 1956
- Giovanni Bellini, Biblioteca comunale nella nuova sede di Palazzo Sormani, Milano, Giuffrè, 1957
- Giovanni Bellini, La Biblioteca Comunale di Milano Palazzo Sormani, Milano, Comune di Milano, Ripartizione Educazione, 1961. [Premesse di L. Montagna e E. Guicciardi]
- Andrea Martinucci, Il diritto di leggere, Milano, Mazzotta, 1981
- La Biblioteca Comunale di Milano, a cura di Pietro Florio, fotografie di Lia Stein, Milano, Palazzo Sormani, 1986. [Testi di Giovanna Colombo e Alberto Rapomi Colombo]
- Anna Maria Rossato, La Biblioteca Civica di Milano nel Ventennio. Documenti d'archivio, Milano, Biblioteca Comunale di Milano, 2007
- Anna Maria Rossato, La Comunale di Milano: distruzione e rinascita di una biblioteca, in Le biblioteche e gli archivi durante la seconda guerra mondiale: il caso italiano. A cura di Andrea Capaccioni, Andrea Paoli, Ruggero Ranieri; con la collaborazione di Lorella Tosone, [Bologna], Pendragon, [2007], pp. 305-324

Lista dei fondi

cliccare sul nome di un fondo per vederne i dettagli